Crea sito

Fagottini fritti ripieni di Cavoletti di Bruxelles e acciuga

I Fagottini fritti ripieni di Cavoletti di Bruxelles e acciuga a sono idonei senza dubbio per essere collocati tra gli antipasti. Anzi li penserei ancora meglio per un apericena in compagnia di invitanti stuzzichini e diverse portate appetitose. Sono molto gustosi grazie all’acciuga, anche se, questa non va a coprire  il sapore caratteristico del cavoletto.

I cavoletti di Bruxelles appartengono alla famiglia del cavolo, ma non sono dei fiori come quest’ultimo, bensì germogli.

Hanno bisogno di un clima freddo per crescere, infatti sono coltivati al Nord Europa, e il grosso della produzione, come ovviamente ne da testimonianza il nome, viene fatta nella zona di Bruxelles.

Come  tutta la famiglia dei cavoli sono ricchi di proprietà benefiche, antiossidanti e protettive per il nostro organismo, inoltre contengono molti sali minerali e vitamine.

 

Fagottini fritti
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 12 Pezzi
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Cavoletti di Bruxelles 12
  • Acciughe (alici) 6
  • Pasta per il pane 250 g
  • Olio di semi q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Per pasta di pane intendo la stessa pasta della pizza. Potete farla da voi con farina, acqua e lievito di birra facendola lievitare per 4 ore, oppure acquistarla già pronta in panificio o al supermercato (nei reparti frigo la potete trovare già confeziona e di diverse marche).

  2. Mondate e lavate i cavoletti.

    Cuoceteli a vapore per 15 minuti, è preferibile non lessarli in acqua perché servono belli compatti.

    Fateli raffreddare.

  3. Su un foglio di carta forno posate la pasta  già lievitata.

    Stendetela con un matterello perché deve essere ben sottile.

    Tagliatela  a dischetti aiutandovi con un bicchiere.

  4. Su ogni disco mettete mezza acciuga e un cavoletto.

    Chiudete per bene formando un fagottino.

    Prendete una padella, versate l’olio per friggere, e iniziate a scaldare.

    Per non sporcare troppo i fornelli potete ricoprirli con della stagnola intorno alla pentola per proteggerli  dagli schizzi d’olio.

  5. Quando l’olio è ben caldo, immergete i fagottni uno alla volta e friggete.

    Girateli almeno un paio di volte e quando iniziano a dorare potete toglierli e metterli in una carta assorbente.

    Salate poco perché c’è già l’acciuga che li rende saporiti.

  6. Impiattate i fagottini ancora caldi.

    Buon appetito 

Note

Vi serve un’idea perfetta per il primo piatto? Cliccate questa⤵️⤵️⤵️

Pasta con Broccoli, Pinoli e Pecorino Romano

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.