Pesto di basilico

Il profumo del basilico appena raccolto penso che sia uno dei più buoni al mondo, quando vado nell’orto ne prendo sempre una fogliolina e me la strofino tra le mani in modo da tenermelo addosso, è inebriante!
Per chi come me adora il basilico sicuramente andrà matto per il pesto, per fare quello originale genovese però occorre innanzitutto il mortaio e poi degli ingredienti selezionati.
Io oggi vi do la mia versione di pesto, naturalmente basilico, pecorino e parmigiano sono d’obbligo.
Ricordatevi di utilizzare prodotti di qualità per avere un ottimo risultato.
Se la mia ricetta ti piace puoi seguirmi su facebook , su instagram o su pinterest e magari condividere le mie ricette!
Se non vuoi perdere nessuna ricetta iscriviti al mio canale telegram in cucina con una riccia.

pesto di basilico
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni4

Ingredienti

  • 70 gbasilico
  • 35 gpecorino
  • 30 gparmigiano Reggiano DOP
  • 2 spicchiaglio
  • 130 mlolio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicosale grosso
  • 1 cucchiaiopinoli

Preparazione

Iniziamo!
La parte fondamentale del nostro pesto di basilico è proprio il basilico quindi prepariamolo per bene a farlo diventare la salsa perfetta.

Scegliete le foglie più belle, verdi e non rovinate dopodiché lavatele delicatamente immergendole in una bacinella con dell’acqua, scolatele e lasciatele asciugare su un canovaccio tamponandole delicatamente.
Se le foglie si rovinano prima di frullarle il nostro pesto verrà più scuro.

basilico

Prepariamo tutti gli altri ingredienti.
Mettiamo il basilico asciutto in un contenitore adatto al frullatore ad immersione, aggiungiamo gli spicchi di aglio, il sale grosso e i formaggi grattugiati e iniziamo a frullare mettendo l’olio di oliva dapprima a filo e dopo un po’ possiamo inserirlo tutto. Quando sarà quasi frullato del tutto aggiungiamo i pinoli e continuiamo a frullare.

Cerchiamo di utilizzare il frullatore a scatti in modo da far riscaldare il meno possibile il basilico.

pesto di basilico preparazione

Quando il basilico sarà tutto frullato sarà pronto. Potete utilizzarlo subito oppure potete conservarlo e il modo migliore è quello di congelarlo.

Possiamo utilizzare dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati quindi versiamo il pesto di basilico nei vasetti, li battiamo un po’ sul tavolo per farlo assestare e copriamo con altro olio di oliva.

pesto di basilico vasetto di vetro


Se non abbiamo dei vasetti di vetro possiamo utilizzare gli stampini del ghiaccio oppure i vasetti degli yogurt seguendo sempre lo stesso procedimento dei quelli di vetro con l’unica accortezza di coprirli con della pellicola dopo aver messo l’olio. Una volta che si saranno solidificati potremo metterli in un contenitore di plastica o un sacchetto per il freezer.

pesto di basilico vasetti yogurt

Se non utilizziamo subito il pesto di basilico dobbiamo avere l’accortezza di congelarlo subito altrimenti diventerà scuro per via dell’ossidazione.
  1. pesto di basilico

Una Riccia consiglia

La ricetta originale prevede l’utilizzo dei pinoli ma potete sostituirlo con delle noci. Se l’aglio propio non vi piace potete ometterlo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.