Mezzi tufoli alla genovese

Contrariamente a quanto si possa pensare la genovese non è una ricetta tipica ligure ma bensì una salsa campana. Molto probabilmente il nome è dato dal suo ideatore per l’appunto il sign. Genovese.
Questa è una salsa ottima per accompagnare i primi piatti tant’è che è conosciuta anche come ragù bianco.
Il suo sapore e profumo inconfondibile è dato dalla massiccia presenza di cipolle che si uniscono ai succhi di cottura della carne in un “corteggiamento” che dura ore. Si, perché per preparare i mezzi tufoli alla genovese bisogna avere pazienza e lasciare che gli ingredienti si fondino insieme fino a creare questa meravigliosa salsa.
La salsa genovese è ottima anche servita sulla carne con la quale viene cotta ma il modo migliore per gustarla e assaporarne tutte le sfumature di sapore è utilizzarla come condimento di una pasta rigorosamente liscia.
Se la mia ricetta ti piace puoi seguirmi su facebook , su instagram o su pinterest e magari condividere le mie ricette!
Se non vuoi perdere nessuna ricetta iscriviti al mio canale telegram in cucina con una riccia.

mezzi tufoli alla genovese
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

  • 500 gcarne bovina
  • 5cipolle
  • 1 costasedano
  • 2carote
  • 6pomodorini
  • 1 bicchierevino bianco
  • 400 gpasta (liscia)
  • 1 fogliaalloro
  • 30 gparmigiano Reggiano DOP
  • 20 gpecorino
  • 1 lacqua

Preparazione

Iniziamo!
Prepariamo un soffritto con le carote, il sedano e mezza cipolla. Prendiamo un tegame antiaderente, versiamo un generoso giro di olio d’oliva e aggiungiamo il soffritto. Lasciamo cuocere un paio di minuti a fiamma vivace dopodiché aggiungiamo la carne e facciamola sigillare bene su tutti i lati. Quando questo sarà avvenuto sfumiamo con un bicchiere di vino bianco e lasciamo evaporare tutto l’alcool.

mezzi tufoli alla genovese soffritto iniziale

Nel frattempo tagliamo le cipolle rimaste in un trito grossolano e versiamole nel tegame, facciamo cuocere un paio di minuti dopodiché aggiungiamo la foglia di alloro, l’acqua e saliamo. Chiudiamo con un coperchio, abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo cuocere per tre ore girando di tanto in tanto.
Se vi rendete conto che si sta asciugando troppo fate scaldare un po’ di acqua e aggiungetela.

mezzi tufoli alla genovese cipolla e fine cottura

Quando saranno trascorse le ore di cottura troverete la salsa pronta con le cipolle che saranno diventate una crema, se sono a pezzi troppo grandi potete dare una frullata con un mixer ad immersione dopo aver tolto l’alloro e la carne.

salsa genovese pronta

Cuociamo la pasta liscia (io mezzi tufoli ma l’ideale sarebbero i mezzi ziti) in abbondante acqua salata. Quando sarà cotta scoliamola e condiamola con la nostra salsa genovese e la carne sfilacciata, una bella manciata di parmigiano e del pecorino.
Così i nostri mezzi tufoli alla genovese sono pronti per un’esplosione di sapori nella vostra bocca.
  1. mezzi tufoli con salsa genovese

Una Riccia consiglia

La carne migliore per realizzare la salsa genovese è il vitellone ma vanno benissimo tutti i tagli di carne tenera che reggono le lunghe cotture. Io ho utilizzato del muscolo. Per le cipolle utilizzate quelle dorate che sono perfette per questa ricetta.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.