Al ristorante “A Varcuzza” di Donnalucata Coast to Coast con i vini Cantine Pellegrino

Presentazione del nuovo look in grande stile per il ristorante “A Varcuzza” a Donnalucata con l’evento Coast to Coast dello scorso 19 dicembre, realizzato in collaborazione con le Cantine Pellegrino, durante il quale i vini della costa occidentale della Sicilia hanno accompagnato i piatti della costa orientale in un interessante incontro tra territori per un meraviglioso viaggio del gusto.

L’elegante e accogliente location, da poco rinnovata, si trova di fronte alla bellissima spiaggia dorata di ponente di Donnalucata, frazione marinara del comune di Scicli, grazioso borgo, meta di turisti soprattutto nella stagione estiva, conosciuto anche grazie alla popolare fiction “Il Commissario Montalbano” per le numerose riprese effettuate.

A dare il benvenuto ai tanti ospiti della serata, Bartolo Drago, manager del ristorante con molteplici esperienze in ristoranti stellati in Italia e all’estero, ed il socio Vincenzo Iurato. Al ristorante “A Varcuzza” si punta tanto sulla qualità, la ricerca e il territorio, tutto deve essere perfetto e i piatti si esprimono proprio con questi valori sempre in una continua evoluzione e approfondito studio, con tanta ambizione senza perdere di vista il valore aggiunto, che è l’umiltà.

Durante la cena sono stati serviti due antipasti di pesce preparati dal giovane e talentuoso chef Giorgio Drago con l’estro della sua cucina fatta di contrasti, equilibri, giochi di consistenze, armonia di sapori e colori. Dopo gli antipasti, una selezione di pizze gourmet (dalle 48 alle 72 ore di maturazione) pensate appositamente per l’occasione, preparate dal maestro pizzaiolo Angelo Puzzo.

Da sottolineare l’ottimo servizio di sala effettuato da personale giovane, caloroso, disponibile e professionale, tutte qualità che riescono a trasmettere all’ospite facendolo sentire come a casa propria.

I vini in accompagnamento delle Cantine Pellegrino, davvero piacevoli e ricercati, hanno dalla loro una lunga storia di famiglia dal 1880, oltre 135 anni di tradizione ed esperienza in vigna e in cantina ottenendo altissima qualità.

Una splendida serata all’insegna del gusto, del vino, del territorio siciliano e della buona musica grazie alla presenza del duo Rebus, composto da Daniele Catrame ed Emanuela Basile.

Di seguito il menù della serata con i vini in abbinamento:

ENTRÉE

Crostino di pane alle mandorle, con un leggero strato di burro con sopra un alice marinata all’olio evo e aceto di grillo.

PRIMO ANTIPASTO 

Carpaccio di cernia marinato con barbabietola rossa, capasanta scottata,
salsa di yogurt greco, misticanza croccante, porro fritto, dressing di tartufo e scalogno.

SECONDO ANTIPASTO

Parmigiana di pesce bandiera con salsa di pomodoro datterino di Scicli, melanzana fritta, provola iblea, crema di basilico e chips di melanzana croccante.

PIZZE GOURMET

Focaccia in teglia a lunga maturazione farcita con salmone marinato, crema di caprino e misticanza (pizza crunch).

Pizza impasto in pala a lunga maturazione farcita con roast-beef e dressing di prezzemolo (pizza con leggero crunch simile alla pizza tipica romana).

Pizza in padellino a lunga maturazione farcita con tartare di gambero gobbetto e tartufo bianco.

DESSERT

Semifreddo al miele con crema di pandoro e frutti di bosco.

I VINI IN ABBINAMENTO

Traimari, vino bianco frizzante e leggero dal colore giallo paglierino, dal profumo intenso e persistente con gradevoli note di gelsomino, zagara e cedro, con piacevoli sentori di agrumi e pesca gialla.

il Salinaro, Grillo fresco ed equilibrato dalla tenuta di famiglia posizionata a 800m dalle saline e dal mare, dal colore giallo paglierino, dal profumo di agrumi, gelsomino e fiori d’arancio, con sentori di pompelmo, cedro e limone, addolcite da accenni di vaniglia.

Rinazzo, rosso strutturato con riflessi granata morbido e speziato da uve Syrah, dal profumo di note di rosa accompagnate da aromi di melograno e frutti rossi, con accenni di pepe nero, piacevoli sentori di marasca e prugna e accenni di rosmarino.

Finimondo!, rosso dai profumi floreali e fruttati da uve leggermente appassite di Syrah e Nero D’Avola, al gusto spiccate note fruttate di mora, melograno e frutta candita si uniscono ad un piacevole retrogusto speziato.

Anita Garibaldi, marsala superiore ambra dolce 2012 dal colore ambra deciso,
dal profumo intenso e persistente, con spiccate note di mela cotogna e piacevoli sentori di fico secco e vaniglia al gusto dolce e persistente, con intensi sentori di albicocca secca e gradevoli note mielate.

Gerlando Carratello Food Blogger presso 

TAVULA MISA E PANI MINUZZATU

 

 

Precedente Mattia Balli: miglior allievo degli istituti alberghieri della provincia di Agrigento Successivo CIBO E TERRITORIO – La Cucina Non Convenzionale dello Chef Pietro Li Muli