Frittelle alla birra e cioccolato

Frittelle alla birra e cioccolato
Antica Roma 17 Marzo “le liberalia”
 
Il sole risvegliava Roma in quella fresca mattina di primavera sfiorando soavemente dapprima le pareti delle insulae, che già pullulavano di gente pronta per il lavoro della giornata e le domus, che lentamente scivolavano fuori dall’oblio della notte appena trascorsa.
 
Una domus in particolare aveva avuto un risveglio concitato, il 17 marzo era un giorno di festa, Manio Augusto figlio di Quinto Augusto, patrizio di nascita, sarebbe passato dall’adolescenza all’età adulta.
 
“Basilea, per questa sera tutto deve essere perfetto mi raccomando, tutte le persone importanti di Roma saranno presenti alla festa di mio figlio, non voglio assolutamente che nulla sia fuori posto, per cui avvisa gli altri servi”. A parlare era stata Amelia, madre di Manio, organizzava questa festa da giorni, sapeva quanto fosse importante e non poteva commettere errori.
 
La serva Basilea obbedì con un cenno della testa e tornò nelle cucine dagli altri servi e disse, “Mi raccomando, dobbiamo fare tutto per bene e questa sera, vino per gli ospiti d’onore e birra per le donne patrizie, che è molto ricercata in queste feste e non dimenticate le frictilia dolci saranno quelle a fare la differenza”.
 
L’imbrunire era ormai vicino e tutto era al suo posto, Quinto Augusto aveva mandato a chiamare il suo campione gladiatore Rufo, “Campione, questa sera ci delizierai con una dimostrazione insieme ad un altro gladiatore, do a te l’opportunità di scegliere lo sfidante e che sia degno di nota”
 
Rufo sorrise alla fiducia del padrone, non lo aveva mai deluso e non aveva intenzione di iniziare adesso “Certamente padrone, ho in mente di sfidare Varo, questa sera saranno giochi magnifici e di festa”

Nell’ingresso due serve, le più carine accoglievano i nuovi arrivati facendoli accomodare nell’atrio dove i padroni di casa li attendevano.

Tutto era stato disposto in maniera impeccabile secondo un rigore preciso dettato da Amelia, al centro della domus, dove c’era la vasca dell’acqua, i gladiatori avevano dato inizio ai giochi dimostrativi.
 
Situati nel triclinio, bassi tavolini ricolmi di ogni leccornia erano a disposizione di tutta la Roma che contava: il miglior vino e birra, carne, formaggi, frutta fresca e le più importanti, le frittelle alla birra, una vera leccornia per il palato e il dolce per eccellenza per festeggiare un passaggio così importante.
 
Scoprire le origini delle ricette così antiche, poterle replicare con un tocco personale e assaporare, sono sempre una grande emozione e soddisfazione da non farsi scappare!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!

Guarda anche Ciocolè ai 3 cioccolati e Biscotti di riso ai mirtilli

Frittelle alla birra e cioccolato
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni25 frittelle
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gfarina 00
  • 1uovo
  • 40 gzucchero
  • 80 mlbirra chiara (Artigianale oppure una di buona marca)
  • 60 ggocce di cioccolato fondente
  • 10 glievito chimico in polvere
  • 1 lolio di arachide (Oppure di girasole)

Procedimento

  1. Frittelle alla birra e cioccolato

    Per iniziare la preparazione delle frittelle alla birra e cioccolato, versare in una terrina la farina, un uovo e  mescolare con la frusta.

  2. In secondo luogo, aggiungere il lievito, lo zucchero, mescolare brevemente e versare a filo la birra chiara artigianale o comunque, una buona birra bionda.

  3. Sbattere energicamente con una frusta affinché non vi siano grumi.

    Infine, amalgamare nell’impasto le gocce di cioccolato.

  4. Versare l’olio di semi in una casseruola stretta e dai bordi alti, questo permetterà la frittura a immersione molto importante per questo tipo d’impasto.

    Aiutandosi con due cucchiai grandi, porzionare l’impasto e versarlo nell’olio caldo lasciando friggere per un paio di minuti.

  5. Frittelle alla birra e cioccolato

    Scolare con la schiumarola a rete (ragno) e lasciar raffreddare su carta assorbente.

  6. Ultimo ma non meno importante, quando saranno completamente fredde, spolverizzare con zucchero a velo vanigliato.

    Servire le frittelle alla birra e cioccolato accompagnate da un fresco bicchiere di bollicine.

4,1 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.