Insalata di patate all’orientale (salată de cartofi orientală )

Insalata di patate all’orientale (salată de cartofi orientală )

che dire estate= insalate fredde con patate

ricordo la prima volta che ho assaggiato salată de cartofi era il lontanissimo ’94 ….

E questa è solo un’altra versione ; ogni famiglia aggiunge sempre qualche cosa in più.

Attrezzi per preparare Insalata di patate all’orientale (salată de cartofi orientală )

insalata di patate

  • una ciotola capiente
  • tagliere
  • una padella alta e capiente
  • padella piccola
  • coltelli e cucchiaio di legno

 

Ingredienti :

  • 1 kg di patate
  • 500 gr di maionese
  • 5 uova
  • olive nere denocciolate  a piacere
  • cetrioli sotto aceto 15 pezzi circa
  • una cipolla bianca
  • sale ,pepe
  • un goccio d’olio

Esecuzione:

  1. Portate a bollore una pentola alta e capiente piena di acqua leggermente salata.
  2. Pulite le patate e lasciandole intere (con la  buccia ) tuffatele nell’acqua bollente e portatele a cottura.Appena saranno pronte ,levatele dall’acqua e fatele raffreddare.Togliete la buccia e tagliatele a dadini.
  3. Ponete una pentola piena d’acqua e fate bollire le uova.Appena pronte levate dal fuoco e fate raffreddare.Tagliate a fette le uova oramai raffreddate.
  4. Prendete i cetrioli e scolateli dall’aceto;tagliateli a cubetti.
  5. Stessa procedimento per le olive tagliatele a rondelle o a cubetti.
  6. Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola capiente,versate una goccia d’olio e cucchiaiate di maionese.
  7. Alternate con cipolla tagliata finemente ;se preferite tagliatela anche a cubetti.
  8. Mischiate accuratamente gli ingredienti.Regolate di sale e pepe .Decorate a piacere.Mettete in frigo a riposare per almeno 4 ore.

NB : la quantità di maionese è soggettiva .Ottima insalata da gustare freddissima.

Questa è solo un’altra versione di una insalata di patate molto gustosa.

Sia benedetta la patata

ed il buon Dio che l’ha creata.

In natura la regina,

in tutto il mondo si cucina.

Novella oppur d’annata

da bianchi e neri è apprezzata,

e non ci vuole una gran scienza

per dir che non ne puoi star senza.

Ma c’è qualcuno, a dire tutto,

cui non piace questo frutto

preferendo, lui meschino,

un bel turgido zucchino.

Noi non tange questa cosa

che abbiam preso come sposa

una donna preparata

a cucinarci la patata.

Paffutella e delicata

non fa male la patata,

preparata a tutte l’ore,

con licenza del dottore,

e stuzzicante aperitivo

o rilassante digestivo.

Ogni tipo di patata

è da noi ben’accettata,

ma tra l’esotica e la nostrana

preferiam la marsicana,

col gusto sapido e genuino

della terra del Fucìno.

Vincenzo Buccella

 

Precedente Cioccolatini al peperoncino Successivo Frittata peperoni e cipolle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.