Confettura di cachi senza zucchero

La confettura di cachi senza zucchero è buonissima.
L’avete mai provata?

Inoltre i cachi presentano molti benefici: sono ricchi di vitamina C, di betacarotene e minerali come il potassio, seguito da fosforo, magnesio, calcio e sodio.

Presentano però un’ unica controindicazione: sono ricchi di zucchero e quindi non adatti a chi soffre di diabete.

Se il frutto è maturo hanno effetti lassativi e diuretici, proteggono e depurano il fegato, mentre se il frutto è acerbo ha effetti astringenti.

I cachi mi ricordano la mia infanzia e in particolare la mia nonna 😉

Mia nonna ne era ghiotta, infatti nel suo orto aveva un albero di cachi che in questo periodo era pieno di frutti.

Comunque questo albero c’è ancora oggi ed io quando sono lì ne raccolgo sempre qualcuno.

Di solito li mangio così dopo pranzo, ma stavolta ho voluto preparare la confettura 🙂

Non ho messo lo zucchero perché i cachi sono molto dolci e ho aggiunto delle mele.

La confettura di cachi senza zucchero si usa per farcire golose crostate, per accompagnare i formaggi stagionati oppure a colazione da spalmare sulle fette biscottate.

confettura di cachi sena zucchero
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzionibarattolo da 750 g
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la confettura di cachi senza zucchero

  • 1 kgcachi maturi
  • 200 gMele
  • 1limone

Strumenti

  • 1 Coltellino
  • 1 Coltello
  • 1 Tegame
  • 1 Frullatore / Mixer
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 Barattoli 750 g

Preparazione della confettura di cachi senza zucchero

  1. Spellare i cachi con un coltellino, togliere il picciolo eliminando la parte centrale più chiara.

    Sbucciare le mele e tagliarle a tocchetti.

    In un tegame versare la polpa dei cachi, le mele e il succo del limone.

    Accendere il fuoco e dopo 5 minuti spegnere.

    Frullare il composto e trasferirlo di nuovo nel tegame.

    Cuocere a fuoco basso muovendo spesso fino a quando non avrà raggiunto la giusta consistenza. Io ho impiegato 35 minuti.

    Una volta cotta trasferirla nel barattolo perfettamente sterilizzato e pulito.

    Fare bollire il barattolo in una pentola piena di acqua calda per 30 minuti circa.

    Lasciarlo raffreddare nella pentola senza toccarlo.

    Una volta pronto, asciugarlo, etichettarlo e conservarlo in un luogo fresco e asciutto.

    Dopo un mese si può consumare e una volta aperto conservare il barattolo il frigo.

Note

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità? Vieni a trovarmi sulla mia pagina Facebook e diventa fan. Mi trovi anche su Instagram, Twitter e Pinterest

2,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.