Scarcella pasquale pugliese a Primavera

ScarcellaScarcella Pasquale pugliese

Conosciuta anche come “scarcèdde”…la scarcella è il dolce pasquale tradizionale pugliese per eccellenza. In Puglia non è Pasqua senza le scarcelle!! Si tratta di morbidi e profumati biscotti che possono prendere le forme più variegate (cestini, colombe, pulcini, trecce) ma tutte contengono l’uovo, che verrà imprigionato con delle trecce di pasta sul dolce. Sono poi decorate con codette colorate, confettini di zucchero e tanto altro! La preparazione è semplicissima e richiede ingredienti poveri, ma vi permetterà di esprimere tutta la vostra creatività! Se poi vorrete rendere ancora più originale e colorato il pranzo di Pasqua, potrete utilizzarla anche come centrotavola magari abbinandola a ovette colorate e fiori freschi (o finti)! Scegliete anche voi quale forma e decorazione volete dare alle vostre scarcelle e cucinatele con me!

Ingredienti per una scarcella grande e una piccola:

  • 150 gr di zucchero semolato
  • 500 gr di farina 00
  • 2 uova (uno per l’impasto e l’altro per spennellare il biscotto)
  • 100 ml di latte intero a temperatura ambiente
  • 100 ml di olio evo
  • 10 gr di lievito chimico per dolci
  • un cucchiaino raso di bicarbonato
  • la scorza grattugiata di un limone

per decorare :

  • 4 uova sode
  • un fagiolo secco
  • codette colorate
  • gocce di pere caramellate
  • confettini colorati
  • uova di cioccolata glassate di zucchero (non obbligatorie)
  • fiori freschi o finti (non obbligatori)

Iniziamo dall’impasto: versiamo la farina sul piano di lavoro ed uniamo il lievito, un cucchiaino raso di bicarbonato e lo zucchero.
Uniamo anche la scorza grattugiata di un limone e mischiamo bene il tutto.

Creiamo poi la classica forma a fontana ed, al centro, aggiungiamo anche l’uovo (precedentemente sbattuto leggermente in una ciotolina).

Iniziamo ad impastare con le mani aggiungendo dapprima l’olio a filo, poco alla volta (sempre continuando ad impastare), poi il latte (a temperatura ambiente o leggermente tiepido) sempre poco alla volta.

Impastiamo molto energicamente bene il tutto finché tutti gli ingredienti non saranno ben legati.

Una volta ottenuto un composto elastico e ben lavorato diamogli una forma a palla e lasciamolo riposare ben chiuso all’interno di uno strofinaccio per almeno 40 minuti.

Nel frattempo prepariamo le uova sode: mettiamo le 4 uova in un pentolino, copriamole d’acqua e lasciamole cuocere per 8 minuti dal momento della bollitura. Raffreddiamole poi sotto l’acqua fredda e mettiamole da parte.

Procediamo ora a comporre le nostre scarcelle, io ho voluto realizzare un pulcino ed una ciambella intrecciata. Il procedimento è facilissimo, ma potete sbizzarrivi con la fantasia e creare le forme che più vi piacciono.

Iniziamo dalla scarcella a forma di pulcino: Tagliamo la massa in due parti con un coltello e ricaviamo delle porzioni di impasto da modellare di varie dimensioni. Facciamo una grossa palla tonda e stendiamola fino a creare un cerchio che formerà il corpo del pulcino.  Per comodità continuiamo tutte le altre operazioni trasferendoci su una teglia ampia e rivestita di carta da forno. Aggiungiamo poi, con una piccola palla d’impasto, un altro cerchio che andrà a formare la testa! Con un altro pezzettino disegniamo il becco, aiutandoci a dargli la forma con un coltello e poi modellandolo con le mani! Con un fagiolo (avvolto da una piccola striscia di carta da forno) creiamo l’occhio (una volta cotta lo si leverà facilmente ed al suo posto potremo inserirci un confetto colorato). Con un altro piccolo pezzo di impasto aggiungiamo infine la coda, tagliando delle piccole strisce con il coltello (tipo piume)  e modellando poi il tutto con le mani.

Con altri pezzetti di impasto facciamo 2 filoni, lunghi e abbastanza sottili, uniamo le estremità e intrecciamoli. Andranno poi a fermare le uova. Ricaviamo in questo modo altre 2 trecce . Poggiamo le 3 uova sulla nostra scarcella e fermiamole con le trecce come a creare i manici di un cestino. Spennelliamo con l’albume di un uovo leggermente sbattuto con un pizzico di zucchero. Decoriamo con codette colorate e con le gocce di pera rivestiamo il becco e la parte iniziale della coda.

Procediamo con la scarcella a ciambella: Con l’impasto avanzato creiamo due filoni spessi e abbastanza lunghi. Uniamo le estremità ed intrecciamoli. Formiamo poi una ciambella e adagiamoci in mezzo l’uovo. Spennelliamo anche questa con l’albume e decoriamo con codette colorate.

Inforniamo le nostre scarcelle in forno preriscaldato statico a 180°C per circa 45 minuti. Durante questo tempo controlliamo la loro cottura e appena le parti più sottili fatte dalle treccine e dalla coda presenti sul pulcino iniziano a colorirsi troppo, copriamo solo quelle con piccole strisce di stagnola.

Le nostre scarcelle sono pronte! Possiamo sbizzarrirci con la fantasia e continuare a decorarle fino a renderle, se volete,  anche un colorato e particolare centrotavola per adornare la vostra tavola a Pasqua  e che potrà essere gustato a fine pasto!

Io ho utilizzato confettini colorati di cioccolato, 3 uova di cioccolata glassate avvolte in nastri colorati, fiori finti di orchidea e ortensia e tanta fantasia! Buona Pasqua a tutti e alla prossima ricetta!!!

Isabella

 

Precedente Crostata con fragole, crema e menta Successivo Orecchiette con ragù di braciole - La Puglia in tavola