Pomodori secchi sott’olio – una deliziosa conserva

I pomodori secchi sott’olio sono una deliziosa conserva casalinga, molto versatile … vi conquisteranno al primo assaggio per la loro bontà e genuinità!

I pomodori secchi sott’olio sono una vera e propria delizia per il palato!
Saranno perfetti come antipasto, accompagnati da pane casereccio e formaggi o anche per impreziosire svariate preparazioni, come primi piatti, pizze, insalate, bruschette o secondi piatti.
Prepararli è molto semplice ma il risultato sarà una gioia per il palato.
Io li preparo sempre alla fine di ogni estate. Li compro già essiccati, si trovano in quasi tutti i mercati, perché il procedimento più adatto è essiccarli lentamente al sole, come vuole la tradizione pugliese e non in forno (alla fine della ricetta c’è però il procedimento se volete dilettarvi ad essiccarli voi! 😀 )!.
I pomodori sott’olio “fatti in casa” hanno tutto un altro sapore rispetto a quelli comprati al supermercato!
Provate a prepararli anche voi e vi delizieranno con il loro sapore “speciale” 😀

pomodori secchi sott'olio
  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Pomodori secchi 500 g
  • Olio extravergine d'oliva 1 l
  • Aceto di vino bianco 3 l
  • Aglio 4 spicchi
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Peperoncino q.b.

Preparazione

  1. pomodori secchi sott'olio - la mia ricetta passo passo

    Nota: io ho utilizzato i pomodori ciliegino, sono i più buoni. Ma vanno benissimo anche i San Marzano.
    Inoltre, se vi piace, potete aggiungere, ad ogni strato, anche i capperi sott’aceto, ben strizzati e sgocciolati.

    I barattoli in vetro ed i coperchi dovranno essere ben lavati, sterilizzati ed asciutti al memento dell’utilizzo!

    ————————————–

    Iniziamo la preparazione dei pomodori secchi sott’olio con un accurato lavaggio dei pomodori secchi.

  2. pomodori secchi sott'olio

    Disponiamoli in una capiente ciotola e ricopriamoli di aceto di vino e acqua (la quantità di aceto dovrà essere molto superiore a quella di acqua).

    Agitiamoli bene con le mani in modo da eliminare le impurità.

  3. pomodori secchi sott'olio

    Scoliamoli in uno scolapasta.

    Rimettiamoli quindi nella ciotola e procediamo con il secondo lavaggio, sempre con acqua e aceto (l’aceto dovrà sempre essere di quantità superiore all’acqua).
    Agitiamoli accuratamente con le mani.

    Scoliamoli e continuiamo in questo modo per altri due lavaggi.

    Mettiamoli poi a scolare in uno scolapasta e lasciamoli riposare per una decina di minuti.

  4. pomodori secchi sott'olio

    Trascorso questo tempo, strizziamoli energicamente con le mani, pochi alla volta.
    Dovranno perdere tutti i liquidi in eccesso.

  5. Prepariamo i barattoli di vetro (sterilizzati e ben asciugati).

    Sminuzziamo finemente il prezzemolo, sbucciamo l’aglio e tagliamolo a pezzi non troppo piccoli (in questo modo al momento dell’assaggio potranno essere facilmente eliminati ed individuati).
    Sminuzziamo i peperoncini.

  6. pomodori secchi sott'olio

    Disponiamo uno strato di prezzemolo, qualche pezzo d’aglio e di peperoncino sul fondo del primo barattolo.
    Procediamo a formare il primo strato di pomodori secchi.

  7. pomodori secchi sott'olio

    Importante: dovremo aprirli con le mani, uno per uno, prima di inserirli nel barattolo, in modo da appiattirli uno sull’altro. In questo modo si conserveranno perfettamente e l’olio potrà penetrare all’interno.

    Apriamo accuratamente ogni pomodoro e formiamo il primo strato.

  8. pomodori secchi sott'olio

    Ricopriamolo con altro prezzemolo, aglio, peperoncino e proseguiamo con il secondo strato.

    Una volta terminato anche il secondo strato, premiamo leggermente in modo tale da compattare i due strati (aiutandoci con una forchetta o un cucchiaio).

    Aggiungiamo aglio, prezzemolo e peperoncino e proseguiamo con altri strati e fino a riempire il barattolo.

  9. pomodori secchi sott'olio
  10. pomodori secchi sott'olio

    Lasciamo però qualche centimetro in superficie, alla fine dell’ultimo strato, che servirà per contenere l’olio che dovrà sempre ricoprire completamente i pomodori.

    Riempito il barattolo, compattiamo bene la superficie in modo da far aderire bene gli strati e ricopriamo d’olio, poco alla volta, man mano che scende nel barattolo.

  11. pomodori secchi sott'olio

    Una volta ricoperti completamente d’olio possiamo procedere con gli altri barattoli e fino ad esaurire tutti i pomodori.

    Ricordatevi sempre di compattarli bene (strato dopo strato) e che l’ultimo strato dovrà essere completamente coperto d’olio.

  12. pomodori secchi sott'olio

    Terminati tutti i barattoli, controlliamo il livello dell’olio (tenderà a scendere e ad infiltrasi lentamente). Nel caso aggiungiamone dell’altro.

    Controlliamo per un giorno il livello dell’olio nei barattoli ed una volta stabile possiamo chiuderli ermeticamente e conservarli al buio, in un luogo fresco e asciutto.

    I pomodori secchi sott’olio potranno essere consumati dopo circa 20 giorni dalla messa in barattolo e durano circa 6 mesi.

    Durante il consumo controlliamo sempre il livello dell’olio che dovrà SEMPRE ricoprire i pomodori. Se necessario, quindi, aggiungiamone altro!

  13. pomodori secchi sott'olio
  14. pomodori secchi sott'olio

    Questa ricetta della tradizione pugliese si tramanda da sempre in generazione in generazione.
    Se avete un ampio spazio aperto, esposto totalmente ai raggi del sole potete anche seccarli voi.

    Procedimento per essiccarli: scegliete i pomodori più sodi e maturi e tagliateli in due, orizzontalmente.

    Disponeteli su un vassoio coperto da un telo, con la parte dei semi verso l’alto e cospargeteli, uno per uno, con una manciata di sale grosso.
    Metteteli al sole tutto il giorno e ritirateli la notte (per evitare che prendano umidità).

    Dopo circa 10 ore di esposizione i pomodori inizieranno a formare una sottile pellicina bianca. Grattatela con una forchetta ed eliminate questo sottile strato. In questo modo l’acqua formatasi all’interno uscirà rendendo il pomodoro asciutto.
    I pomodori devono restare al sole circa 7 ore al giorno!.
    Saranno pronti quando risulteranno completamente disidratati.

    Ci vorranno circa 6-7 giorni.
    Procedete poi a lavarli con l’aceto ed a disporli nei barattoli come spiegato sopra 😀

  15. Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook (cliccando qui) e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori ! 🙂

    Potete seguirmi anche su YouTube (troverete il mio canale cliccando qui) e restare aggiornati anche sulle mie video-ricette.

  16. Scorrendo in fondo alla pagina troverete altre mie ricette consigliate 😀

    Per tutte le altre ricette visitate il mio blog –> cliccando qui.

    Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose. Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi 😀

    Isabella

Note

Precedente Involtini di fichi e speck, gratinati al forno Successivo Melanzane marinate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.