Crea sito

Peperoncini ripieni sott’olio

I peperoncini ripieni sott’olio sono una deliziosa conserva casalinga semplicissima da preparare ed una vera e propria delizia per il palato!
Si utilizza una varietà di peperoncino che si contraddistingue per la sua forma tondeggiante ed un grado di piccantezza molto meno intenso dei classici peperoncini allungati.
I peperoncini si trasformeranno in piccoli e sfiziosi scrigni rossi traboccanti di una golosa farcitura a base di tonno, capperi e prezzemolo.
Impossibile resistere a queste chicche rosse dal sapore esplosivo da gustare in un sol boccone. Prepariamoli insieme!

peperoncini ripieni
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPeperoncini tondi piccanti
  • 100 gTonno sott’olio (peso sgocciolato)
  • 20 gCapperi sott’aceto
  • q.b.Prezzemolo
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Timo

Per la cottura dei peperoncini:

  • 300 mlAceto di vino bianco
  • 300 mlVino bianco secco
  • 2 foglieAlloro
  • q.b.Pepe nero in grani
  • 4Bacche di ginepro
  • 4Chiodi di garofano
  • q.b.Sale fino

Ci occorreranno:

  • 2 Barattoli a chiusura ermetica in vetro da 50 cl e sterilizzati

Preparazione

  1. Iniziamo la preparazione dei peperoncini ripieni sott’olio occupandoci della pulizia dei peperoncini: laviamoli ed asciughiamoli.

    Tagliamo la calotta, in modo da ottenere delle coppette pronte da riempire (come in foto)

  2. Svuotiamo ogni coppetta dai semini aiutandoci con un coltello (con cui dovremo incidere delicatamente il contorno con i semini)

    Facciamo attenzione a non bucare o rompere il peperoncino.

    Poi con un cucchiaino svuotiamolo dai semi.

    Vi consiglio di utilizzare dei guanti in lattice a protezione delle mani e di non strofinarvi gli occhi

  3. Procediamo con la cottura dei peperoncini.

    In una casseruola capiente portiamo ad ebollizione: il vino bianco con l’aceto, i chiodi di garofano, le bacche di pepe nero, di ginepro e l’alloro.

  4. Appena raggiungerà il bollore cuociamo i peperoncini, a fuoco medio, per circa 4 minuti dalla ripresa della bollitura (sui tempi di cottura, regolatevi in base alla loro grandezza)

  5. Quindi, scoliamoli con una pinza e disponiamoli a testa in giù su un canovaccio, asciutto e pulitissimo

    Lasciamoli raffreddare completamente.

    Vi consiglio di lasciarli riposare in questo modo per almeno 4-5 ore in modo tale che siano ben asciutti.

  6. Prepariamo i barattoli di vetro (precedentemente ben sterilizzati e ben asciugati) secondo le indicazioni del ministero della salute.

    Basterà o farli bollire per circa 30 minuti in acqua bollente e poi asciugarli con un panno pulitissimo o lavarli in lavastoviglie.

    Mi raccomando di utilizzarli sempre ben asciutti

  7. Occupiamoci ora della farcitura.

    Sgoccioliamo accuratamente il tonno dall’olio in eccesso e trasferiamolo in un mixer.

    Uniamo anche i capperi ed un ciuffo di prezzemolo (ben lavato ed asciugato)

    Frulliamo qualche istante fino ad ottenere un composto omogeneo

  8. peperoncini ripieni

    Possiamo ora procedere a riempire i peperoncini .

    Prendiamo il primo peperoncino e riempiamolo con il composto di tonno, aiutandoci con un cucchiaino

    Consiglio: se utilizzate peperoncini molto piccoli per la farcitura aiutatevi trasferendo il composto col tonno in una sac a poche usa e getta

    Di volta in volta, pressiamo leggermente in modo che la farcitura aderisca bene.

    Procediamo in questo modo per tutti i peperoncini.

  9. peperoncini ripieni

    Procediamo a formare il primo strato di peperoncini ripieni nel barattolo.

    Aggiungiamo qualche rametto di timo ben lavato e asciugato

    Proseguiamo con il secondo strato.

  10. peperoncini ripieni sott'olio

    Proseguiamo in questo modo fino a riempire tutto il barattolo.

    Lasciamo però qualche centimetro in superficie, alla fine dell’ultimo strato, che servirà per contenere l’olio che dovrà sempre ricoprire completamente i peperoncini

  11. peperoncini ripieni sott'olio

    Ricopriamo d’olio, poco alla volta, man mano che scende nel barattolo.

    Una volta ricoperti completamente d’olio possiamo procedere con la preparazione degli altri barattoli e fino ad esaurire tutti i peperoncini.

  12. peperoncini ripieni sott'olio

    Ricordatevi sempre che l’ultimo strato dovrà essere completamente coperto d’olio

    Controlliamo per qualche ora livello dell’olio nei barattoli ed una volta stabile possiamo chiuderli ermeticamente e conservarli al buio, in un luogo fresco e asciutto.

  13. peperoncini ripieni sott'olio

    I peperoncini ripieni sott’olio potranno essere consumati dopo uno/due giorni dalla messa in barattolo. Vanno conservati sempre coperti d’olio e consumati nella settimana successiva .

    Se però volete conservarli per qualche mese per sicurezza vi consiglio di procedere alla PASTORIZZAZIONE DEI BARATTOLI .

    Trovate le indicazioni necessarie cliccando qui —> https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/alimentazione/come-preparare-conserve-prova-di-botulino

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *