Crea sito

Baci di Dama

I Baci di Dama sono dei tipici biscottini di origine piemontese.

Più precisamente sono originari della città di Tortona e sono stati tramandati fino ai giorni nostri dal lontano ottocento.

La leggenda, però, vuole che i Baci di Dama siano nati nella corte del re Vittorio Emanuele II.

Si narra, infatti, che il re stanco dei soliti pasticcini, abbia chiesto al suo pasticcere di creare qualcosa di nuovo.

A base di nocciole, prodotto tipico del Piemonte, questi biscotti ottennero l’approvazione del sovrano e furono così inviati a tutti i reali europei che ne decretarono il successo.

Esistono diverse varianti dai baci dorati, che sostituiscono le nocciole alle mandorle, ai baci di Alassio che aggiungono il cacao.

Ma oggi voglio proporvi la ricetta originale. Semplice. Economica. Ottima.

Seguitemi e andiamo a prepararli subito 🙂

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 25 biscotti
  • Costo: Basso

Ingredienti

Ingredienti per i biscotti

  • Farina 110 g
  • burro (ammorbidito) 90 g
  • Zucchero 150 g
  • Nocciole (tritate finemente) 180 g
  • Sale 1 pizzico

Ingredienti per la farcia

  • Cioccolato fondente 120 g
  • Panna 80 ml

Preparazione

  1. Preparare i Baci di Dama è semplice e veloce.

    Per prima cosa ho acceso il forno, in modalità statica, e l’ho impostata per raggiungere la temperatura di 150 gradi.

    Ho foderato la teglia con carta da forno.

    Dopodiché ho setacciato la farina con un pizzico di sale.

    Quindi, ho lavorato il burro a temperatura ambiente e lo zucchero con un frullatore ad alta velocità fino ad ottenere una crema.

    A questo punto ho incorporato gli ingredienti secchi: farina e nocciole e ho lavorato fino ad ottenere una pasta compatta.

    Ho suddiviso in palline e le ho poste sulla teglia.

    Sono stata attenta a distanziarle di circa 2 cm l’una dall’altra perché in cottura cresceranno parecchio.

    Li ho cotti in forno per circa 20 minuti.

    Come dico sempre, i forni variano e quindi possono variare i tempi di cottura. Non solo, possono cambiare anche le dimensioni delle palline.

    Quindi, il tempo di cottura ideale è fino a doratura dei baci di dama.

    Li ho trasferiti su una griglia e li ho lasciati raffreddare.

    Nel frattempo, ho preparato la farcia.

    Ho fatto sciogliere a microonde il cioccolato e ho lasciato intiepidire.

    Dopo, ho aggiunto la panna.

    La panna l’ho aggiunta poco per volta stando attenta ad ottenere un composto di media densita.

    Se la farcia fosse troppo liquida non potrei comporre i miei baci di dama perché le due calotte non rimarrebbero unite, così come se fosse troppo dura perchè rischierei di rompere i biscotti.

    A questo punto ho assemblato i miei baci di dama.

    Ho unito 2 biscotti mettendo tra l’uno e l’altro un poco di farcia.

    Quando la farcia si sarà raffreddata completamente farà da collante e i baci di dama rimarranno uniti senza alcun problema.

    Ho preparato un buon caffe e…. ho assaggiato i miei baci di dama…. ottimi 😉

    Provateli anche voi e fatemi sapere che ne pensate!!!!

     

     

Note

I Baci di Dama si conservano in una scatola di metallo o in barattolo ermetico per circa 15 giorni.

Se volete marcare l’aroma di nocciole, potete sostituire la cioccolata con la Nutella.

Sconsiglio la congelazione.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.