Crea sito

Peperoni ripieni di quinoa e caprino

Oggi voglio proporvi un gustoso piatto unico: i peperoni ripieni di quinoa e caprino.

Prima di tutto vorrei parlarvi della Quinoa, delle sue proprietà e soprattutto del modo corretto di cucinarla.

Ma prima qualche curiosità:

La quinoa è l’alimento di base delle popolazioni andine e la leggenda narra che siano stati proprio gli Inca a scoprirla e a farne la base della loro alimentazione tanto da definirla chisiya mama “mamma di tutti i semi” e a venerarla come pianta sacra.

Non è un cereale, come molti pensano, ma appartiene alla famiglia degli spinaci.

Avendo però molte proteine, viene accostata ai cereali e per questo viene definita pseudocereale.

Esito più di 200 tipi di quinoa ma quelli più commercializzati sono la bianca che è anche la più “neutra”, la rossa dallo spiccato sapore nocciolato e la nera con un sapore più forte.

Molto importante da sapere è che la quinoa ha molte più proteine del frumento e del grano saraceno.

Contiene molto potassio, ferro, magnesio, calcio, zinco, acido folico e vitamia E.

La completa assenza di glutine fa si che la quinoa sia ottima per i celiaci.

Vista la ricchezza di proteine e minerali e per la sua bontà, vi consiglio di aggiungere alla vostra dieta qualche piatto a base di quinoa.

Eppure, molta gente mi dice che non la gradisce e che soprattutto ci mette troppo per cucinarla.

E con quest’affermazione si scoprono gli arcani.

La quinoa, non essendo un cereale, ha un modo di cuocere diverso rispetto ai cereali veri e propri.

Scommetto infatti, che se le persone che non gradiscono la quinoa, la cucinassero nel modo corretto, cambierebbero immediatamente idea.

Nella ricetta vi lascio le istruzioni per cuocerla nel modo corretto 😉

 

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 peperoni
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • peperoni (rossi) 4
  • Patate (medie) 2
  • quinoa (bianca) 1 bicchiere
  • acqua 2 bicchieri
  • Caprino (fresco) 4 fette
  • Sale q.b.
  • Olio di oliva q.b.
  • Curcuma in polvere q.b.
  • Pepe q.b.
  • Menta q.b.
  • Origano q.b.

Preparazione

  1. Preparare i peperoni ripieni di quinoa e caprino è molto semplice.

    L’unica difficoltà, solo apparente, è la cottura della quinoa.

    Seguendo questa piccola regola, però, non avrete più difficolta nel cuocerla.

    Misurate la quinoa in bicchieri. Per semplicità.

    Per ogni bicchiere di quinoa, aggiungete 2 bicchieri d’acqua.

    Proprio come in questa ricetta.

    Quindi, per ricapitolare, in una pentola ho messo un bicchiere di quinoa e 2 bicchieri d’acqua.

    Ho lasciato cuocere, a fuoco dolce, fino a completo essiccamento dell’acqua.

    Solo quando il liquido è completamente asciutto la quinoa sarà cotta.

    Ricordate che questo procedimento è identico per tutte le ricette a base di quinoa.

    Potete sostituire l’acqua con del brodo o con del latte nel caso di ricette dolci.

    Torniamo però ai nostri peperoni ripieni di quinoa e caprino.

    Mentre la quinoa cuoce, ho sbucciato 2 patate, le ho tagliate in 4 parti e le ho lessate in poca acqua salata (ho appena ricoperto d’acqua le 2 patate).

    Una volta cotte le patate, le ho schiacciate con una forchetta per avere una purea piutosto granulosa, non propriamente liscia.

    Ho aggiunto un cucchiaio d’acqua di cottura per far legare poi tutti gli ingredienti.

    Nel frattempo si è anche cotta la quinoa quindi ne ho aggiunto 4, 5 cucchiai.

    Ho aggiustato di sale e di pepe.

    A questo punto ho aggiunto anche della curcuma che oltre ad apportare sapore al piatto, ne ha anche colorato, di giallo, il ripieno.

    Oltre ad un pizzico di noce moscata ho anche aggiunto della menta secca e dell’origano.

    Ho aggiustato d’olio e ho amalgamato tutti gli ingredienti.

    Dopo aver ultimato il ripieno, ho preparato i peperoni che avevo già lavato.

    Ho tagliato il peperone a mezzo centimetro dal picciolo per crearmi una sorta di cappello con cui richiuderlo.

    Con l’aiuto di un coltellino affilato ho tolto i semi e i filamenti interni.

    Ho condito il peperone con un poco d’olio, ho riempito a metà con il ripieno a base di quinoa, ho aggiunto una fetta di formaggio caprino fresco e ho continuato a riempire con il ripieno.

    Ho proseguito in questo modo fino a ultimare i peroni.

    Li ho adagiati in una pirofila e li ho cosparsi d’olio e di sale.

    Ho anche schiacciato un spicchio d’aglio e messo nella pirofila, al centro dei 4 peperoni.

    In questo modo, in cottura, i peperoni hanno assorbito il sapore dell’aglio.

    Ho coperto con carta argentata per 15 minuti a 200 gradi.

    Dopodiché ho tolto la carta argentata e ho continuato la cottura fino a doratura dei peperoni.

    Ho servito ben caldi ed è stato un successo 😉

    Provate anche voi questa ricetta e ricordate che potete sostituire le spezie con ciò che avete in casa o secondo il vostro gusto.

    Qualora non vi piaccia il caprino, potete sostituirlo con del taleggio o del gorgonzola… formaggi forti che contrastino il sapore neutro della quinoa e della patata.

    Vi ricordo che questo piatto non contiene glutine quindi è adatto per i celiaci.

    Potete stupire anche i vostri amici vegani sostituendo il caprino con del tofu.

    Vi lascio anche il video così che possiate seguire tutti i passaggi.

    Fatemi sapere com’è andata 🙂

Note

Potete sostituire le spezie con altre di vostro gusto.

Potete preparare i peperoni con qualche ora di anticipo, ma andranno serviti appena cotti.

Vi sconsiglio la congelazione.

Essendo un piatto privo di glutine è un’ottima ricetta per celiaci.

Potrebbero interessarti anche queste riette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.