Crea sito

Crispelle dolci (o topini)

Ho cominciato a collezionare ricette da quando ero ragazzina. Ho la classica agenda con ricette scritte a mano, ritagliate da giornali e appiccicate, ricette che da anni e anni sono li, alcune collaudate che sono diventate ricette di famiglia, altre che aspettano. Questa ricetta viene da lì…crispelle dolci non è il nome originale di questa ricetta, quello originale è “topini” perchè quando si butta la pastella nell’olio caldo si trasforma in una pallina con una piccola codina, che le fa somigliare a dei topini. Non le facevo da tantissimo tempo, almeno 15 anni…forse più, ma ricordo che mi piacevano proprio tanto. Mentre le facevo mio marito mi ha detto “sembrano crispelle”, quelle che da noi si fanno con ricotta o acciuga, ma dolci. Così le ho ribattezzate crispelle dolci. Ricetta semplicissima, da fare quando si ha voglia di qualcosa di goloso ma facile e di veloce esecuzione.

crispelle dolci
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura4 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gFarina 00
  • 75 gZucchero
  • 2Uova
  • 1/2 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 130 mlLatte
  • 1 bicchierinoMarsala all’uovo
  • Olio di semi di girasole
  • Zucchero a velo

Preparazione delle crispelle dolci (o topini)

  1. crispelle dolci (o topini)

    Per la preparazione delle crispelle dolci (o Topini) mescolare la fariona con il lievito e lo zucchero.

    Aggiungere le uova e il latte gradatamente, mescolando con una frusta per evitare che si formino grumi.

    Aggiungere infine il marsala all’uovo.

    Coprire con pellicola e lasciare lievitare per 1 ora a temperatura ambiente. Vedrete dopo il tempo di riposo, che l’impasto a fatte delle bollicine.

    Riempite un pentolino con olio di semi di girasole e quando sarà ben caldo, con l’aiuto di 2 cucchiaini, tuffare un pò di impasto.

    Quando le crispelle saranno gonfie e belle dorate sono pronte.

    Sollevatele con una schiumarola e mettetele in una ciotola con della carta assorbente, per fare assorbire l’olio in eccesso.

    Potete mangiarle con una spolverata di zucchero a velo, oppure potete versare sopra Nutella, crema al pistacchio o anche riempirle di crema pasticcera se volete.

    Insomma potete sbizzarrirvi!

Grazie per aver visitato il mio blog.

Alla prossima ricetta!

Se le mie ricette ti sono piaciute segui la mia pagina facebook Pane torte e fantasia

Ti potrebbe interessare anche Cannoli siciliani

5,0 / 5
Grazie per aver votato!