Vellutata di topinambur e patate ricetta facile

La vellutata di topinambur e patate è una crema di verdure facile da preparare, a base di topinambur e arricchita con patate, per rendere la vellutata ancora più cremosa e invitante. Inoltre, l’abbinamento con le patate è una scelta vincente, poichè il topinambur ha un sapore intermedio tra quello dei carciofi e quello delle patate, per le quali rivela un’innegabile affinità anche per la consistenza.

La vellutata viene cotta nel modo classico: dopo un soffritto di base, i tuberi vengono fatti insaporire e poi cotti con brodo vegetale. Al termine andranno frullati – basta un minipimer – per ottenere la vellutata.

Per creare un piacevole contrasto, nonchè introdurre una nota di croccantezza al piatto, ho pensato di friggere delle striscioline di tobinambur dopo averle passate nella farina di mais, in modo che risultino croccanti e saporite. Oltre a questo, ho unito anche della granella di mandorle. Entrambi gli elementi vengono collocati al momento di servire la vellutata.

Inutile negarlo: la parte più onerosa della preparazione sta senz’altro nella pulizia dei topinambur, per la quale occorre un po’ di pazienza e di tempo. Io trovo che il metodo più semplice sia grattare i topinambur con un coltello per eliminare la buccia senza asportare l’interno.

 

Vellutata di topinambur e patate ricetta facile
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 230 g topinambur
  • 1 patata (media)
  • 500 ml brodo vegetale
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva (+ altro per friggere)
  • 2 cucchiaini prezzemolo tritato
  • ½ spicchi aglio
  • ½ scalogno
  • 1 cucchiaio mandorle
  • 1 cucchiaio farina di mais finissima
  • 1 limone (il succo)
  • Pepe

Preparazione

  1. Preparate una ciotola con acqua e succo di limone. Prelevate una piccola quantità dell’acqua acidulata e versatela in una ciotolina: servirà per il topinambur da tagliare a striscioline.

  2. Pulite 200 g di topinambur raschiando la buccia con un coltello, poi tagliateli a cubetti e poneteli nella ciotola con l’acqua al limone. Pulite i rimanenti 30 g di topinambur, poi grattugiateli con una grattugia a fori grandi e poneteli nella ciotola più piccola. Sbucciate la patata e tagliateli a cubetti delle stesse dimensioni dei topinambur.

  3. In una casseruola versate 2 cucchiai di olio. Unite lo scalogno e l’aglio tritati e fate soffriggere brevemente. Unite il topinambur a cubetti scolato e la patata, mescolate per fare insaporire, poi coprite con brodo vegetale e portate a bollore. Cuocete per 20 minuti con il coperchio.

  4. Nel frattempo in una padella versate l’olio per friggere. Scolate i topinambur a julienne, strizzateli e mescolateli delicatamente con la farina di mais. Scrollate l’eccesso poi friggeteli e dopo averli scolati dall’olio cospargeteli con 1 pizzico di sale.

  5. Quando le verdure sono morbide unite pepe e 1 cucchiaino di prezzemolo e frullate il tutto ottenendo una crema. Se fosse troppo liquida fatela addensare per qualche minuto a fiamma media.

  6. Al momento di servire la vellutata decorate i piatti con una striscia di topinambur fritto, mandorle grossolanamente tritate e il prezzemolo rimasto. Potete preparare la vellutata di topinambur e patate in anticipo, ma guarnitela solo poco prima del consumo.

     

Note

  • Potete preparare la vellutata di topinambur e patate in anticipo, procedendo con la guarnizione solo al momento di servirla.
  • Potete conservare questa vellutata in frigo per un paio di giorni.

 

Ti piacciono le mie ricette e vuoi essere sempre aggiornato? Clicca “Mi piace” e seguimi anche su Facebook! Grazie!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.