Crea sito

Ciambelle di San Cataldo

Ciambelle di San Cataldo
Un semplicissimo biscottone, tipico del paese di San Cataldo ( un paese siciliano in provincia di Caltanissetta) ; buono da solo, insuperabile inzuppato nel latte!
La particolarità di questo biscotto sta nel fatto che, sulla superficie, durante la cottura, affiora una crosticina lucida golosissima!
Questa ricetta, in particolare, è della Sig. Silvana Di Bartolo che, gentilmente, mi ha permesso di replicare.

Ciambelle di San Cataldo
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • PorzioniCirca 12 ciambelle
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 200 gzucchero
  • 2uova (conviene pesare le uova , per un rapporto perfetto con la farina)
  • 1 bustinavanillina

Premessa

Prima di iniziare a preparare questi tipici biscottoni vorrei darvi un suggerimento: seguite alla lettera sia l’indicazione degli ingredienti ( non cambiare il tipo di farina o il peso dello zucchero) sia il procedimento, è essenziale per la sicura riuscita della ricetta
  1. Ciambelle di San Cataldo

    Sgusciare le uova intere ( pesatele: devono essere da 65 g l’una, per un rapporto perfetto con la farina)in un pentolino d’acciaio e aggiungere lo zucchero; mescolare con cura con un cucchiaio e porre sul fuoco a fiamma bassa; far cuocere fino a quando la crema raggiungerà una consistenza leggermente densa, continuando a mescolare ( circa 10 minuti).

    Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare ; coprire il pentolino con un telo di cotone.

  2. Ciambelle di San Cataldo

    Trascorso il tempo; unire alla crema di uova la farina di semola e la vanillina, mescolando velocemente per evitare la formazione di grumi; il composto dovrà presentarsi liscio e denso, che scivoli dal cucchiaio molto pesantemente.

    Predisporre la placca ricoperta con carta forno e unta con un velo di olio di semi; far scivolare il composto a cucchiate direttamente sulla placca, distanziandoli parecchio perchè in cottura crescono ( per facilitare l’operazione, bagnate con acqua il cucchiaio e aiutatevi con le mani sempre un pò umide).

  3. Cuocere a 200°, in forno in modalità statica, per circa 6/7minuti.

    Le ciambelle non devono colorirsi troppo anzi, devono rimanere piuttosto pallide.

    Sfornare e lasciare raffreddare del tutto prima di conservare i biscotti in scatole di latta o di vetro.

Nota

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.