Tarallucci al vino bianco con lo strutto

I tarallucci al vino bianco sono dei saporiti snacks rustici da gustare a tutte le ore della giornata.

Io vado matta per i tarallucci, mi piacciono i cibi da sgranocchiare, soprattutto come questi tarallucci che hanno il profumo e il sapore leggero del vino bianco.

Prepararli non è affatto difficile, anzi mi sono ripromessa di farli di nuovo, magari con gusti diversi, come quelli al finocchietto o anche in versione dolce, saranno squisitissimi!

Spulciando sul web, ho trovato parecchie ricette dei tarallucci, con più farina, con l’olio di semi, l’olio extravergine di oliva, il burro e lo strutto

.Come si vede, ricette ce ne sono una miriade.Quella che propongo oggi, è una ricetta di famiglia, una delle tante ricette della nonna.

Mia nonna usava fare i tarallucci con lo strutto, ai suoi tempi, lo strutto era il grasso che si utilizzava in casa per cucinare tutto, anche per friggere un uovo ad occhio di bue! 😉

Gli ingredienti sono pochissimi e la preparazione è semplice anche se ci sarà bisogno di farli cuocere due volte, prima in acqua e poi in forno.

Allora, se avete voglia di sgranocchiare dei buonissimi tarallucci, seguite la ricetta amici del blog! 🙂

Tarallucci al vino bianco

Tarallucci al vino bianco
  • Preparazione: totale circa 1 Ora
  • Cottura: Totale circa 50 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: circa 40 tarallucci
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Farina 250 g
  • Vino bianco 100 ml
  • Strutto 100 g
  • Sale 1 cucchiaino

Preparazione

  1. Preparazione.

  2. In una ciotola meglio se di ceramica o di vetro, posare la farina ed il sale.

     

  3. Unire lo strutto e cominciare ad impastare schiacciando il tutto con le dita.

     

  4. Successivamente, unire poco alla volta il vino bianco, impastare velocemente fino ad ottenere un impasto abbastanza liscio ed omogeneo.

     

  5. Formate una palla di impasto ed avvolgetela nella pellicola.

     

  6. Fate riposare in frigo per circa mezz’ora.

     

  7. Riprendete adesso l’impasto e staccandone poco alla volta, formate con le mani dei cordoncini dello spessore di circa mezzo centimetro.

     

  8. Tagliate poi, ogni cordoncino in filoncini di 6/7 centimetri di lunghezza.

     

  9. Piegate con le mani ogni filoncino a formare proprio un taralluccio.

     

  10. Nel frattempo, mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua.

     

  11. Quando avrete finito di formare i tarallucci, e l’acqua comincerà a bollire, versate i tarallucci nell’acqua bollente.

     

  12. I tarallucci dapprima andranno sul fondo, poi saliranno a galla.

     

  13. Quindi, con una schiumarola, sollevate tutti i tarallucci a galla e posateli su un canovaccio pulito.

     

  14. Dopo di che, posate i tarallucci su di una teglia rivestita con carta da forno ed infornate a 200° per circa 30/35 minuti.

     

  15. I tempi di cottura potrebbero variare, comunque saranno cotti quando diventeranno dorati in superficie.

     

  16. Buon appetito!

  17. Tarallucci al vino bianco

     

  18. Ricette correlate:

    Voulevant salati con due ripieni velocissimi

     

  19. Se vi è piaciuta questa ricetta, seguitemi anche sui social Facebook, Google+ e Pinterest per non perdere le altre ricette del blog!

     

  20. Alla prossima creazione in cucina amici de La tavola di Gio!

  21. Torna alla HOME.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.