Crea sito

Marmellata di castagne insaporita al rum

La marmellata di castagne o confettura di marroni è una crema spalmabile tipica del periodo autunnale in cui le castagne sono mature.

Oggi vi propongo la marmellata di castagne raccolte nei boschi intorno al mio paese, che trovandosi in montagna ci regala anche questi frutti autunnali. La ricetta di questa marmellata è quella della mia famiglia, una marmellata di castagne aromatizzata con vaniglia e qualche cucchiaio di rum che si sposa benissimo con le castagne. Nella preparazione, vi svelerò anche un piccolo trucco per ottenere al massimo tutta la polpa delle castagne senza sprecare niente!! Marmellata di castagne insaporita al rum
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzionisi otterranno circa 870 g di marmellata
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgCastagne
  • 300 gZucchero
  • 1aroma di vaniglia
  • 4 cucchiaiRum

Preparazione della Marmellata di castagne

  1. Per prima cosa sterilizzare i vasetti dove andremo a mettere la marmellata.

  2. Posizionare i vasetti di vetro in una pentola dai bordi alti e inserire tra un vasetto e l’altro uno strofinaccio per evitare che nella cottura si rompano.

  3. Riempire la pentola di acqua sommergendoli completamente.

  4. Far bollire i vasetti a fiamma bassa per circa mezz’ora aggiungendo per gli ultimi 15 minuti i tappi dei vasetti di vetro. Spegnete, fate intiepidire e posizionate i vasetti capovolti su uno strofinaccio pulito insieme ai tappi.

  5. Adesso passiamo alla preparazione della marmellata.

  6. Per cominciare lessate le castagne in abbondante acqua, dovranno cuocere circa 30/40 minuti, regolatevi comunque con la cottura assaggiandone una.

  7. Quando le castagne saranno cotte, scolatele in uno scolapasta.

  8. Adesso, armatevi di pazienza e cominciate a togliere la polpa da dentro ogni castagna.

  9. Tagliate a metà ogni castagna e per togliere la polpa usate un cucchiaino, io ho usato il più piccolo che avevo in quanto le castagne erano piccole.

  10. In questo modo riuscirete a togliere tutta la polpa e di castagna butterete effettivamente solo la buccia e la pellicina che rimarrà sulle pareti della buccia stessa.

  11. Quando avrete finito questo lavoro di pazienza, otterrete da 1 kg di castagne circa 800 g di polpa di castagne.

  12. Frullate tutta la polpa, se dovesse essere troppo secca, aggiungete nel frullatore insieme alla polpa di castagne un poco di acqua calda.

  13. Dopo di che, mettete il composto ottenuto in una pentola di acciaio con il fondo spesso.

  14. A questo punto, unite lo zucchero, l’aroma di vaniglia ed il rum.

  15. Cominciate a cuocere la marmellata a fuoco basso e con un mestolo di legno mescolate continuamente.

  16. Ci vorranno pochi minuti, da quando inizierà a bollire contate circa cinque/dieci minuti al massimo.

  17. Per regolarvi e sapere quando la marmellata è pronta vi svelo un piccolo trucco di mia nonna.

  18. Guardate la marmellata in controluce, quando sarà tutta bella lucida in superficie potete spegnere il fuoco e la marmellata è pronta.

  19. Adesso è pronta per essere confezionata nei vasetti sterilizzati.

  20. A proposito, giusto per farvi regolare con le dimensioni dei vasetti: con le dosi di questa ricetta sono riuscita a riempire 3 vasetti da 250 grammi più qualche cucchiaio che è avanzato andato come assaggio 🙂 !

  21. La vostra marmellata di castagne è pronta per essere gustata, vi consiglio di fare il primo assaggio spalmata su di una buona fetta di pane casereccio…vedrete che bontà!

  22. Potrebbe interessarti la TORTA DI CASTAGNE, particolare e deliziosa da provare!

  23. Un’altra ricetta di marmellata che potrebbe interessarti è la Marmellata di fichi ricetta veloce con la pectina.

  24. Se vi è piaciuta questa ricetta, seguitemi anche sulla pagina Facebook del blog, per essere sempre aggiornati sulle ultime novità.  

  25. Alla prossima ricetta!

  26. Cucina facile, veloce, con un pizzico di fantasia…

  27. Torna alla HOME 🙂  .

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.