Crescentine bolognesi

Le Crescentine bolognesi sono rombi o rettangoli di pasta lievitata più o meno grandi a seconda se si vogliono gustare come antipasto o come secondo piatto; sempre accompagnate da ottimi salumi tipo prosciutto crudo o mortadella ma anche da marmellate o formaggi.
Non si può passare da Bologna senza averle assaggiate anche perchè in ogni trattoria sono presenti e credete che non se ne farà più senza, le Crescentine bolognesi si possono friggere oltre che nell’olio anche nello strutto come vuole la tradizione delle nostre mamme e nonne. Nell’impasto io ho messo tutta acqua frizzante ma si può fare metà con il latte o usare la panna fresca o addirittura sostituire del tutto l’acqua con essi.

Saporite, morbide e veloci da fare cambiano il nome a seconda della zona, ad esempio a Modena e a Reggio Emilia vengono chiamate Gnocco fritto; se siete curiosi di assaggiarle seguitemi in cucina le Crescentine ci aspettano…

crescentine bolognesi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni26/28 pezzi
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gfarina 0
  • 10 glievito di birra fresco
  • 10 gsale fino
  • 40 gstrutto
  • Mezzo cucchiainozucchero
  • 300 mlacqua frizzante (a temperatura ambiente)
  • 2 lolio di semi di girasole (o semi di arachidi per friggere)

Strumenti

  • Planetaria

Preparazione delle Crescentine bolognesi

  1. Nella ciotola della planetaria mettere la farina e il lievito già sciolto in poca acqua frizzante con metà cucchiaino di zucchero ed iniziare a mescolare; l’impasto ovviamente si può fare anche a mano.

  2. Versare poco alla volta l’acqua e continuare al impastare quindi unire il sale e i cucchiai di strutto.

  3. Impastare per una decina di minuti fino ad ottenere un panetto liscio e morbido; fare riposare coperto con un canovaccio sul piano di lavoro per circa 3 ore.

  4. impasto crescentine messo a lievitare
  5. Passata 1 ora / 1 ora e mezza, con le mani dare una girata all’impasto e continuare poi la lievitazione.

  6. impasto crescentine lievitato
  7. Riprendere il panetto e tagliare 5 o 6 pezzi, prendere un pezzo e stendere con il mattarello in una striscia rettangolare lunga circa 40 centimetri e larga 14 alta 3 millimetri.

  8. Tagliare poi con il coltello dei pezzi della larghezza di 8 centimetri in diagonale; proseguire così con il resto dell’impasto e mettere quindi su di vassoio spolverato di poca farina.

  9. Friggere le Crescentine bolognesi in olio bollente massimo due pezzi alla volta girando parte dopo circa 4 minuti ovvero quando si gonfiano e si colorano leggermente.

  10. Scolare su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso quindi servire ben calde accompagnate da salumi vari..

  11. crescentine bolognesi
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da ildolcegustodicasa

Sono emiliana e sono legata alla tradizione, i dolci sono la mia passione ma non solo; il risultato devo dire che a volte è imperfetto ma buonissimo. Non voglio insegnare come si cucina a nessuno solo portare i miei piatti così come li faccio io da casa, semplici e senza tante pretese. Qui nasce il mio blog e dopo tanti ripensamenti se aprirlo o no ho deciso per il si........così inizia questa nuova avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.