Acciughe al verde | Ricetta piemontese

Acciughe al verde | Ricetta piemontese

Avendo un bel mazzetto di prezzemolo fresco a disposizione ne ho approfittato per preparare una ricetta tipica piemontese: la salsa verde o “bagnet vert” in dialetto locale.

La ricetta della salsa verde, in realtà, l’avevo già pubblicata qualche anno fa –> qui e questa è stata un’ottima occasione per rifare la fotografia (che era piuttosto oscena 😀 ) e per proporvi un accostamento tipico: con le acciughe.

Le acciughe al verde, in genere, sono servite come antipasto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr di acciughe sotto sale
  • 1 mazzetto di prezzemolo (circa 50 gr)
  • 3 acciughe sott’olio o un cucchiaino di pasta di acciughe
  • mollica di pane raffermo circa 40 gr
  • uno spicchio d’aglio
  • un cucchiaio di aceto
  • capperi
  • sale, pepe e olio extravergine d’oliva

Preparate la salsa verde: pulite e lavate ben bene il prezzemolo, lavatelo, asciugatelo e prelevate solo le foglie scartando gambo.

Fate un trito molto sottile con il prezzemolo, le acciughe sott’olio (io ho usato quelle calabresi leggermente piccanti, secondo tradizione, infatti, in questa ricetta si può aggiungere un pò di peperoncino), i capperi dissalati, l’aglio privato dell’anima centrale e la mollica di pane raffermo bagnata nell’aceto e poi strizzata.

Amalgamate il tutto con l’olio extravergine d’oliva in modo che la salsa risulti di una consistenza omogenea.

Ora occupatevi delle acciughe sotto sale: prelevatene una alla volta dalla confezione, passatele velocemente in un contenitore con acqua e aceto in modo che perdano il sale in eccesso e asciugatele tamponandole con carta da cucina. Con una forbicina tagliate leggermente il dorso e la pancia dell’acciuga in modo da ottenere facilmente due filetti. Eliminate accuratamente la lisca centrale.

Disponete su un piatto da portata un pò di salsa verde e alternatela con i filetti di acciughe dissalati.

Le acciughe al verde si conservano ben coperte con salsa e olio extravergine d’oliva in frigorifero per qualche giorno… il giorno dopo averle preparate, ovviamente, sono più buone! 🙂

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.