Pandolce con gocce di cioccolato e ananas

L’ultimo numero de la Cucina Italiana mi è arrivato a casa e sfogliandolo ho trovato una ricetta che questo fine settimana ho voluto fortemente provare, e, devo dire,  ha avuto un successone immenso la domenica mattina.
La ricetta è quella di un pandolce con  gocce di cioccolato e ananas a pezzetti.
Un impasto base di brioches sofficissimo e delizioso, poco zuccherato come piace a me, ma per gli amanti del sapore zuccherino, potrete spalmarci un velo di crema alla nocciola, come la mia NOCCIOLATA   😉 

Poche chiacchiere e mani in pasta per il

Pandolce con gocce di cioccolato e ananas

pandolce

 


Servirà uno stampo da plumcake da 2 L. di capienza
400 g di farina 00
25 g di lievito di birra fresco
20 g di zucchero
60 g di burro a temperatura ambiente
3 uova + 1 tuorlo (rosso)
150 g di latte
100 g di ananas sciroppato
40 g di gocce di cioccolato

Sciogliamo in metà del quantitativo di latte (75 g) intiepidito lo zucchero e il lievito di birra.
Preleviamo 100 g di farina dal totale che mescoleremo assieme al latte con zucchero e lievito in una ciotola, per creare una biga appiccicosa, che servirà come starter per la lievitazione.
Copriamo con pellicola e lasciamo lievitare in luogo tiepido per 30/40 minuti. (consiglio nel forno spento con lucetta accesa)
Nel mentre scoliamo l’ananas dal proprio sciroppo e lo tagliamo a pezzetti.

Quando la lievitazione della biga sarà quasi terminata (circa 10 minuti prima) in una ciotola capiente setacciamo la farina rimasta (300 g) a cui si uniranno una alla volta le 3 uova.
Aggiungiamo poi il latte rimasto (75 g) il burro a pomata e lavoriamo fino ad ottenere un composto liscio e appiccicoso.
Uniamo ora la biga maturata facendola ben incorporare e unendo infine l’ananas e le gocce di cioccolato, lavorandolo ancora per 7/8 minuti.
Copriamo nuovamente la ciotola con pellicola e questa volta lasciamo lievitare per 1 ora.

Riprendiamo l’impasto e su un piano di lavoro infarinato lo rilavoriamo.
Se risultasse troppo appiccicoso aggiungiamo un poco di farina, ma non troppo, poi dividiamo l’impasto in 3 e con le mani leggermente unte di olio realizziamo tre pagnottelle che inseriremo all’interno dello stampo imburrato e infarinato del plumcake.
Mettiamo di nuovo a riposare il pandolce per 30 minuti circa
Scaldiamo il forno a 180° C in modalità statica.
Prima di infornare il pandolce spennelliamo la superficie con una il tuorlo sbattuto con poco latte.
pandolce

Inforniamo il pandolce per 30/35 minuti, in base al comportamento del vostro forno, sforniamo e lasciamo raffreddare su una gratella.
Come dicevo il pandolce è ottimo sia per la colazione che per la merenda e se gli si stende un velo di crema al cioccolato (come anche la nutella) è ancora più buono!

signature_1

Continuate a seguirmi tramite i Social Network di TWITTER GOOGLE+ e FACEBOOK

Precedente Batbout, pane marocchino cotto in padella Successivo Muffin ai due cioccolati con farina di riso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.