Tapenade di olive nere, un patè di olive ricco

La tapenade è una salsa tipica della Provenza, a base di olive, capperi (da cui prende appunto il nome) e atri semplici ingredienti. E’ perfetta sia come crema spalmabile su crostini, ad esempio da usare durante gli aperitivi, che come farcitura per carni e arrosti. E’ davvero molto semplice da fare, ci vogliono meno di 5 minuti e non richiede cottura. E’ una ricetta antica che nel corso dei secoli ha subito diverse evoluzioni. Quella che vi propongo oggi è una delle tante versioni.

Tapenade di olive nere, un patè di olive ricco
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 200 g olive nere piccole e carnose (possibilmente denocciolate)
  • 1 cucchiaio capperi sotto sale
  • 2 acciughe sotto sale
  • mezzo spicchio Aglio
  • Sale (se serve)
  • Pepe
  • 6 cucchiai Olio di oliva

Preparazione

  1. Per preparare la tapenade, come prima cosa dissalate i capperi: metteteli ammollo in una tazza d’acqua tiepida e fate riposare 5 minuti, poi sciacquate sotto un getto di acqua fredda, strizzate per bene e tamponate con carta da cucina per asciugare.

  2. Dissalate anche le acciughe eliminando la lisca centrale e poi lavando sotto abbondante acqua fredda.

  3. Se avete la fortuna di trovare le olive nere denocciolate, buon per voi, saltate questo passaggio; altrimenti, con un po’ di calma e pazienza, denocciolatele tutte e tenete da parte (calcolate che vi serviranno, in questo caso, almeno 250 g olive).

  4. Private l’aglio dell’anima.

  5. Inserite tutti gli ingredienti, tranne l’olio, nel boccale di un robot da cucina e frullate. Aggiungete a filo anche 4-6 cucchiai di olio e fermatevi quando avrete raggiunto la consistenza desiderata (più granulosa o più cremosa).

  6. La vostra tapenade è pronta: questa versione che vi ho proposto è quella tradizionale. La versione moderna prevede anche scorza di limone grattugiata, un cucchiaio di succo di limone e un po’ di prezzemolo.

  7. Potete conservarla direttamente in frigo, per massimo 7 giorni, in un barattolo a chiusura ermetica, coprendo la superficie con 2 cucchiai di olio per evitare che si secchi. Buon appetito!

Note

Precedente Alberelli di Natale di pasta sfoglia Successivo Ricette con il salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.