Melanzane ripiene non fritte e senza carne

Le melanzane ripiene non fritte e senza carne sono l’originalissima ricetta di mia mamma per preparare le melanzane ripiene facilmente. Sono leggere, non contengono carne e la cottura si svolge in due step diversi: prima in padella e poi una veloce gratinatura al forno, per creare una golosa crosticina sulle nostre melanzane ripiene. Mia mamma le prepara così da sempre, e resto sempre a guardarla incantata dalla sua maestria. In questo caso faccio l’aiutante, le preparo un po’ tutto ma è lei che le compone e le cucina. Purtroppo non sono riuscita a fare le foto della preparazione delle melanzane ripiene ma non appena le ripreparerà sarò lì a fotografare. Regolate la quantità di pecorino e di mollica di pane in base alle vostre esigenze e al vostro gusto: non ci sono delle dosi precise. Dovrete ottenere un impasto che ha la consistenza delle polpette di melanzane. Ecco qui la ricetta delle melanzane ripiene non fritte e senza carne

Melanzane ripiene non fritte e senza carne

Melanzane ripiene non fritte e senza carne

Ingredienti

  • 1,5 kg melanzane piccole
  • Abbondante sugo di pomodoro (seguite questa semplice ricetta per prepararlo)
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Pecorino romano grattugiato (oppure un mix di pecorino e parmigiano grattugiati insieme)
  • Mollica di pane raffermo
  • 1 tuorlo
  • Sale
  • pepe

Per il ripieno

  • 1 uovo sodo
  • Pezzi di scamorza

Prepariamo le melanzane ripiene non fritte e senza carne: per prima cosa occupiamoci della preparazione preliminare delle melanzane. Lavatele molto bene, tagliatele a metà e scavatele, cercando di serbare il guscio (che useremo come contenitore) integro. La polpa che avete scavato va tenuta da parte e va spezzettata: questa procedura facilita la fase di bollitura.

Ora in abbondante acqua salata e bollente cuociamo i nostri gusci fino a che non saranno morbidi. Scolate e conservate da parte (una volta freddi potete metterli in frigo).

Stessa procedura di bollitura va fatta anche per la polpa di melanzane (potete usare anche la stessa acqua di prima). Scolate e mettete in uno scolapasta, dovrà sgocciolare per bene e raffreddarsi (potete anche mettere sulla polpa di melanzane un peso): bastano un paio d’ore.

Preparate anche il sugo di pomodoro (se non volete preparare il sugo coi pomodori freschi, potete usare una confezione di passata di pomodoro): a fine cottura dovrà essere abbastanza denso.

Quando la polpa sarà fredda, frullatela con un robot da cucina insieme a una manciata di prezzemolo.  Una volta frullata, aggiungete un po’ di aglio schiacciato (dipende dai vostri gusti), mollica di pane, pecorino romano, un tuorlo e una cucchiaiata di sugo. Impastate e regolate la quantità di sale e pepe (assaggiate). L’impasto dovrà avere la consistenza delle polpette di melanzane (quindi se serve aggiungete ancora mollica di pane raffermo).

Preparate l’uovo sodo, sbucciatelo e fatelo a pezzetti. Fate a pezzetti anche la scamorza.

Confezioniamo le melanzane ripiene non fritte e senza carne: procuratevi una capiente padella antiaderente per la cottura. Prendiamo un guscio di melanzana, sporchiamo il fondo con un po’ di sugo, mettiamo un po’ di impasto di melanzane e lo schiacciamo, al centro della melanzana poniamo un pezzo di uovo sodo e un pezzo di scamorza, copriamo con altro impasto e schiacciamo per bene. Proseguiamo così per tutte le melanzane.

Disponete le melanzane ripiene non fritte e senza carne nella padella, mettete sulla superficie di ogni melanzana un cucchiaiata di sugo. Allungate il sugo restante alla fine di questa operazione con dell’acqua e versatela nella padella tra uno spazio e l’altro tra le melanzane (cercate di non fare andare questo sugo allungato sulla superficie delle melanzane ripiene). Cuocete a fiamma bassa per almeno un’ora, aggiungendo di tanto in tanto acqua se è necessario, sempre evitando la superficie delle melanzane.

Una volta che saranno cotte, spostate le melanzane ripiene non fritte e senza carne con il loro sugo in una pirofila da forno e gratinatele a 180°C per 10 minuti (funzione grill). Dovrà formarsi una crosticina sulla superficie. Servite decorando con foglioline di basilico. Sono buone calde ma saranno perfette quando si saranno raffreddate. Buon appetito!

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook FORNO E FORNELLI per non perdere nessuna novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.