Canederli allo speck, ricetta semplice

I canederli allo speck sono un piatto tipico della tradizione culinaria italiana, sono molto semplici da preparare e ci permettono di non avere sprechi in cucina. Infatti, i canederli, dei grossi gnocchi bolliti nel brodo, sono fatti con pane raffermo, impastati con latte e altro: non buttate mai via il pane, piuttosto divertitevi a reinventarne la forma e l’utilizzo che ne potete fare. Sono stata quasi obbligata a fare questi canederli allo speck dal mio ragazzo: dopo un paio di anni di insistenze glieli ho preparati, ed eccoli qui…caldi e buoni! Si trovano tantissime ricette in giro, io ho fatto un mix di tante nozioni prese da libri e giornali ed ho creato la mia versione. Ecco la ricetta

canederli allo speck

Canederli allo speck

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g pane raffermo
  • 130 ml latte
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di farina+ altra per infarinare i canederli
  • 120 g di speck tagliato in un’unica fetta
  • olio q.b.
  • sale pepe q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • 1,5 l brodo vegetale

Per preparare i canederli allo speck sbattete in una ciotola uova, latte, sale, pepe e prezzemolo: tenete questo composto da parte.

Tagliate a pezzi piccoli il pane (cubetti di 5 mm di lato) e metteteli nel composto che avete precedentemente preparato. Mescolate e coprite con un panno; fate riposare in frigo per un paio di ore, mescolando di tanto in tanto in modo che il pane assorba tutto il composto liquido.

Tagliate a pezzi piccoli anche lo speck e fatelo rosolare in padella con un filo di olio fino a che non risulterà ben dorato e croccante.

Preparate il brodo vegetale (olio, sale, cipolla, sedano, carote, 1 patata e fate bollire con abbondante acqua).

Trascorse le due ore, riprendete il pane raffermo ben inzuppato dal frigo, aggiungete lo speck, 2 cucchiai di farina e lavorate con le mani, energicamente, fino a ottenere un impasto simile a quello delle polpette.

Formate delle palline grandi 7-8 cm, bagnando spesso le mani con l’acqua , passatele nella farina e bollitele nel brodo caldo fino a che non verranno a galla (10-15 minuti). Servite ben caldi con un po’ di brodo e, se vi piace, una spolverata di parmigiano grattugiato. Buon appetito!

Se ne preparate tanti, prima di bollirli, potete congelarli e poi gustarli dopo: basterà bollirli ancora congelati nel brodo.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook FORNO E FORNELLI per non perdere nessuna novità!

2 Risposte a “Canederli allo speck, ricetta semplice”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.