Crea sito

Insalata nizzarda (salade noçoise)!

Questo è un piatto di origine francese ed è gustosissimo. Io amo la Francia soprattutto per la sua tradizione culinaria e la scoperta di questo piatto è stata meravigliosa. All’ apparenza potrebbe sembrare un piatto noioso, ma poi quando si assaggia, quando tutti quei sapori ti esplodono in bocca, ci si rende conto che alcune volte l’apparenza inganna!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaFrancese

Ingredienti

  • 2patate
  • 3pomodori
  • 3uova
  • 200 gfagiolini
  • 6filetti di acciughe
  • 100 golive nere
  • 100 gtonno sott’olio
  • 1/2cipolla
  • 1/2peperone
  • 3 foglielattuga
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • q.b.aceto

Preparazione

  1. Lessiamo le patate ed i fagiolini (anche nella stessa pentola). Intanto bolliamo le uova e cuociamole per 10 minuti dal bollore. Tagliamo a cubetti i pomodori, tagliamo la lattuga, affettiamo il peperone e la cipolla a crudo creando dei cerchi. Successivamente scoliamo le acciughe ed il tonno, una volta cotte le uova, sbucciamole e dopo fredde tagliamole a spicchi. A fine cottura, tagliamo le patate a cubetti e lasciamole raffreddare. Ora uniamo tutto in una ciotola capiente, mettiamo sale, olio e se si vuole anche l’aceto e mescoliamo fino a che gli ingredienti non saranno ben amalgamati. Lasciamo riposare in frigo per 30 minuti minimo per far mischiare bene sapori ed odori e in modo che in bocca avvenga una vera esplosione. Una volta pronto, possiamo impiattare e mangiare!

Variazioni

Se siete vegetariani o vegani, non preoccupatevi!! Potete tranquillamente eliminare tutti gli ingredienti che non potete o non volete assumere perchè il risultato sarà lo stesso una meraviglia!

Conservazione

L’insalata nizzarda può essere conservata in frigo per circa 4 massimo 5 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da foodexplosion

Mi chiamo Elena Villella ed ho 15 anni. La cucina è la mia passione.È un nuovo mondo nella quale sono sempre stata entusiasta di entrare. È iniziato tutto osservando come cucinavano gli altri: la mamma, la nonna, guardando vari programmi di cucina e prendendo ispirazione da vari chef tra cui Antonino Cannavacciulo che mi ha subito attirata. Mi sono motivata ancora di più quando mio cugino ha aperto un ristorante. Vederlo muovere mentre cucinava mi faceva pensare "cavolo ma lo voglio fare anche io". Mi piace pensare quindi di poter riprodurre o creare un mio piatto dando vita all'esplosione di colori, odori e sapori che più mi piace.