Crea sito

Alici al forno!

Un piatto semplice ma buonissimo, pochissimi ingredienti ma combinati perfettamente. Molte volte si sottovalutano i piatti con pochi ingredienti ma per me non è così, anche perchè poi si rivelano essere difficili! Qui se si azzecca la giusta cottura avremo delle alici morbide e piacevoli da mangiare. Una spremuta di limone sopra ed è completo! Proviamo a farlo insieme!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 galici
  • pangrattato
  • limone
  • q.b.sale
  • q.b.olio di oliva

Preparazione

  1. Apriamo a libro le alici, priviamole con attenzione della lisca e laviamole molto accuratamente. Riponiamole in una ciotola e saliamole (non eccessivamente poichè sono già salate naturalmente), poi impaniamole da entrambi i lati e riponiamole in una teglia rivestita da cartaforno oleata. Inforniamo a forno ventilato preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti (la cottura dipende anche dal forno). Una volta raggiunta la doratura, possiamo impiattare, se volete spremergli sopra un pò di limone per dargli un tocco in più e mangiare!

Conservazione

E’ preferibile consumare le alici al forno subito dopo sfornate ed ancora calde ma in alternativa possono essere conservate in frigo chiuse ermeticamente per 2 giorni massimo.

Seguimi

Se ti va passa e segui la mia pagina instagram “Food._.explosion” troverai un sacco di ricette con la quale potrai divertirti a prepararle! Altrimenti dai un’occhiata alle ricette che ho pubblicato qui sul blog!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da foodexplosion

Mi chiamo Elena Villella ed ho 15 anni. La cucina è la mia passione.È un nuovo mondo nella quale sono sempre stata entusiasta di entrare. È iniziato tutto osservando come cucinavano gli altri: la mamma, la nonna, guardando vari programmi di cucina e prendendo ispirazione da vari chef tra cui Antonino Cannavacciulo che mi ha subito attirata. Mi sono motivata ancora di più quando mio cugino ha aperto un ristorante. Vederlo muovere mentre cucinava mi faceva pensare "cavolo ma lo voglio fare anche io". Mi piace pensare quindi di poter riprodurre o creare un mio piatto dando vita all'esplosione di colori, odori e sapori che più mi piace.