Muesli tart con doppia crema e fragole

La Muesli tart è un dolce fresco che si adatta a tutte le occasioni: che sia per una merenda tra amici, per dessert o a colazione questa torta vi stupirà con la sua ricca e gustosa base di cereali, la doppia crema alla ricotta e alle pesche e le fragole; che aggiungono ancora più freschezza e colore.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàEstate

Ingredienti

Per la base:

100 gr di cocco rapé

300 gr di fiocchi d’avena

10 gr di noci (tolte dal guscio)

90 ml di miele

140 ml di sciroppo d’acero

Per la crema alla ricotta:

250 gr di ricotta

80 gr di zucchero semolato

Per la crema alle pesche:

2 pesche

4 tuorli

100 gr di zucchero

15 gr di amido di mais (o fecola di patate)

165 gr di latte

scorza di 1 limone

Per la decorazione:

200 gr di fragole circa

Strumenti

stampo a cerniera da 24 cm di diametro

pentolino

fruste

cucchiaio

sac-à-poche

coltello

ciotola

Passaggi

Per preparare la muesli tart cominciate dalla base: in un mixer tritate i fiocchi d’avena e le noci, per poi metteteli in una ciotola abbastanza capiente. Unite anche lo sciroppo d’acero, il miele e il cocco rapé. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo (lo sciroppo d’acero e il miele devono aver permeato tutti i componenti). Il risultato dovrebbe risultare un pochino appiccicoso. Dopodiché, foderate una tortiera a cerniera da 24 cm circa di diametro con la carta da forno inumidita affinché si pieghi meglio. Disponete 2/3 dell’impasto della base nella tortiera: prima pressate bene sul fondo e poi utilizzate il restante per i bordi. Fate attenzione a non far entrare l’impasto nelle pieghe della carta forno perché una volta cotto rischierebbe di creparsi al momento di togliere la fodera della tortiera. Se avanza dell’impasto rinforzate la base o aggiungetelo dove manca. Ponete in forno a cuocere a 180° per 30 minuti (fino a doratura).

Nel frattempo preparate le creme: partite dalla crema alle pesche. Pelate, tagliate a tocchi e frullate finemente le pesche. In una ciotola lavorate insieme i tuorli con lo zucchero, lavorateli bene con una frusta per 10 minuti finché il composto non risulti abbastanza leggero e spumoso. In un pentolino fate scaldare il latte con la scorza di un limone (facendo attenzione a non prendere la parte bianca) pelata con il coltello in pezzi abbastanza grossi, cosicché sia più semplice eliminarla dopo con un colino. Quando il latte ha raggiunto il bollore togliete la scorza e unitelo al composto di tuorli e zucchero. Unite anche la maizena. Mescolate leggermente i composti e riponete su fuoco dolce. Aggiungete a questo punto anche la purea di pesche e mescolate bene tutto fino a cottura ultimata, ovvero quando la crema si sarà addensata. Spegnete il fuoco e mettete da parte, coprendo con pellicola trasparente per evitare che si formi la pellicola sopra.

Ora dedicatevi alla crema alla ricotta: In una ciotola mettete lo zucchero e la ricotta, dopo esservi assicurati che non sgoccioli (in caso contrario strizzatela in un canovaccio o passatela in un colino). Mescolate bene con un cucchiaio in modo da eliminare i grumi con il dorso. Mettete momentaneamente in frigo.

Quando la base sarà pronta, sfornatela e fatela raffreddare completamente. Toglietela dalla tortiera e eliminate la carta forno in eccesso. A questo punto farcite la torta: con una sac-à-poche o una siringa da cucina fate dei cerchi concentrici alternando la crema alla ricotta a quella alle pesche. Per questo passaggio è importante che la crema alle pesche sia fredda, altrimenti rischia di ammorbidire troppo e destrutturare quella alla ricotta. Come bocchette potete utilizzarne una liscia e ad apertura grande, se utilizzate una siringa da cucina potete anche non metterla e fare uscire la crema direttamente dal buco del tubo. Se avete un solo strumento è importante lavarlo dopo ogni cerchio per evitare che le creme si sporchino fra di loro. In fine, pulite le fragole, tagliatele a fettine in senso verticale e asciugatele con carta assorbente per eliminare l’acqua in eccesso. Infilatele fra un cerchio e l’altro, se volete potete invertire il senso per un effetto più scenografico. Le fragole potete metterle anche un’ora prima del momento in cui consumerete la muesli tart, per evitare che rilascino ancora acqua.

Metodo di conservazione

La muesli tart si conserva in frigo per 2-3 giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.