Struffoli salati al pepe

……..chi mi conosce bene sa….che il mio dolce preferito sono gli struffoli, il tipico dolce natalizio napoletano fatto di croccanti palline di pasta fritta e delizioso miele,  probabilmente sono nata con uno struffolo in mano e per anni ed anni ho sempre preparato questa ricetta rigorosamente il 24 dicembre pomeriggio con mio papà,  è  una ricetta nostra, la maggior parte delle volte fatta senza misurazioni particolari , a occhio, il risultato però  era sempre fantastico, coloratissimo e buonissimo…..da un po di anni la preparo da sola, sempre in dosi doppie , per la mia famiglia e per mio padre che ama questa preparazione quanto me,  ne ho una ricetta molto più  precisa ed affidabile direi ma che in fin dei conti non si allontana molto da quelle creative dei vecchi tempi. Purtoppo questo Natale che arriva  sarà  il primo senza il mio papà ed ammetto che pensare a questa ricetta senza di lui è  molto triste, noi la faremo lo stesso e penseremo a lui che l’anno  scorso a luglio quando già  non stava bene aveva voluto che gliela facessi e così  era stato, bastava poco a farlo felice!

Tutto questo per dirvi che erano anni che cercavo una ricetta salata per gli struffoli  e quest’anno  ne ho trovata una perfetta che mi ha molto soddisfato, il risultato , ovviamente, non ha niente a che vedere , come uso e consumo, con gli struffoli dolci, ma in realtà  il gusto di base è  molto simile,  si tratta di uno snack salato sfiziosissimo e gustosissimo, perfetto come alternativa a patatine o noccioline in un aperitivo, oppure al posto di crakers e grissini insieme ad affettati e formaggio, provateli, sono originali , sfiziosissimi e buonissimi……

 

500 grammi di farina 00

100 grammi di  olio d’oliva

1 uovo intero medio

8 grammi di sale

Pepe nero macinato fine a volontà  io ne ho messo un bel po perché  a noi piace molto

Acqua q.b.

 

Olio di semi per friggere

 

20151125_132347

 

 

Disporre la farina sulla spianatoia, formare la fontana, al centro mettere gli ingredienti, il sale,  l’olio, l’uovo,  il pepe e un po d’acqua,  cominciare ad amalgamare il tutto aggiungendo man mano il resto dell’acqua fino ad ottenere un panetto ben omogeneo e liscio simile come consistenza alla pasta all’uovo, a questo punto mettere l’impasto a riposare per almeno un ora,  deve perdere elasticità  altrimenti sarà  impossibile da stendere e lavorare. Metterlo da parte fuori dal frigo coperto con della pellicola.

 

Una volta passato l’intervallo  di riposo prendere l’impasto  e prenderne una porzione, formarne dei cordoncini più  piccoli di un mignolo poi procedere formando dei tocchettini di pasta con un coltello più  piccoli dei ceci, metterli tutti in un grande contenitore di alluminio  spolverandoli con un velo di farina ed agitandoli bene per tenerli ben staccati fra di loro.

 

Mettere a scaldare l’olio  in una padella dai bordi alti e comunque in olio profondo

Procedere con la frittura un po per volta, fare dorare bene e scolare su della carta cucina, friggere tutte le palline e servirle già  raffreddate, sono perfette come  aperitivo o come accompagnamento di formaggi o affettati vari.

 

Senza categoria , , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Torta pane e cioccolata Successivo Torta morbida arancia e mandorle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.