Torta morbida arancia e mandorle

…..questa torta è perfetta per questa stagione sia per quanto riguarda gli ingredienti base per produrla, arancia e mandorle, e sia per i profumi e gli  aromi che sprigiona al suo interno al momento della degustazione,aromi invernali e natalizi….veramente squisita e sorprendente, una torta facilissima ma da un gusto veramente ricercato…..

 

20151130_153212

Dosi per una tortiera da 23 cm circa

 

1 arancia di ottima qualità  e possibilmente di coltura biologica

250 grammi di zucchero semolato fine

300 grammi di farina

100 grammi di  olio di semi

50 grammi di farina di mandorle

3 uova intere

Succo di una arancia dolce

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

Un pizzico di sale

Mandorle in lamelle per decorare

Zucchero in granella per decorare

Zucchero a velo per finire la torta una volta sfornata e freddata

 

Accendere il forno a 170 gradi  con funzione statico

…….il procedimento è semplicissimo  , incredibilmente semplicissimo. ….

Muniamoci di un frullatore, un robot da cucina con le lame, e disporvi l’arancia  privata della calotta superiore, ben lavata e tagliata a cubotti, ma attenzione CON LA BUCCIA, frulliamola molto bene fino ad ottenerne una purea, aggiungere adesso gli altri ingredienti, lo zucchero, la vanillina, la farina , il sale, le uova, la farina di mandorle, l’olio  di semi  ed il succo di un’altra  arancia, frullare ben, bene il tutto,  aggiungere poi il lievito sciolto in due dita di latte a temperatura ambiente, fare schiumare un po ed aggiungerlo al composto, mescolare bene con una spatola ed ottenere un composto omogeneo e liscio.

Disporre adesso il composto ottenuto in una tortiera a cerniera di 23 cm circa ricoperta sul fondo con della carta forno, ed unta ed infarinata sul bordo.

Cospargete  la torta di lamelle di mandorle e zucchero in granella, qundi infornare in forno già caldo  statico a 170 gradi per circa 40 minuti, aspettare comunque che gonfi bene e sia bella dorata , appena si creano della crepe abbassare leggermente la fiamma o comunque la temperatura del forno e portare a cottura con forno ventilato ,effettuare la pova stecchino e appena esce pulito la torta sarà  pronta, la torta dovrà  comunque restare bella umida,  non seccatela troppo.

Una volta sfornata fatela raffreddare qualche minuto, poi sformatela e mettetela a raffreddare su una gratella, appena fredda o quasi decorare con zucchero a velo.

Se dovesse piacere l’accoppiata  arancia e cioccolato si potrebbe aggiungere all’impasto 100 grammi di gocce di cioccolato fondente,  golosissima di sicuro, ma un po coprente il gusto originale del l’arancia. …..

 

 

 

 

dessert, dolci, dolci tradizionali , , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Struffoli salati al pepe Successivo Pane "Negresco" ai cereali

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.