Ciambellone sofficissimo, panna e mandorle

……a me piacciono tantissimo i ciambelloni, mi ricordano immediatamente la mia infanzia, i pomeriggi passati con la mamma a preparare torte casareccie e a casaccio, (mia mamma faceva quasi tutto ad occhio), le ciotole “pulite” con il cucchiaio di legno a fine preparazione,  (non c’erano  ancora i leccapentole in silicone), il profumo in cottura ed infine la fetta calda fumante per merenda e poi pucciata nel latte la mattina dopo, come non amare tutto questo, e quindi come rinunciare al famoso “ciambellone”?

 

Oggi lo faccio super soffice, con panna e alle mandorle, così  da arricchirlo un po visto che in casa hanno tutti gusti più. …complicati…….il risultato? Approvato a pieni voti, con nutella o marmellata ha riscosso un notevole successo, e domani si replichera’ nel latte, una colazione a dir poco perfetta!!!

20151009_173301

Dosi per un ciambellone da 20 cm di diametro, ma bello alto

 

Intanto imburrare ed infarinare molto bene lo stampo classico da ciambellone ed accendere il forno, statico, a 180 gradi.

400 grammi di farina

4 uova

250 grammi di zucchero semolato fine

150 ml di panna liquida

40 grammi di burro

1 pizzico di sale

1 fialetta di aroma alle mandorle

1 bustina di lievito per dolci

50 ml di rum

Granella di mandorle leggermente tostate in padella

Mandorle a lamelle per decorare

Zucchero in granella per decorare

Zucchero  a velo per decorare

Separare i bianchi dai tuorli, e montarli separatamente, i primi con un pizzico di sale ed i tuorli con lo zucchero, ottenere così  degli albumi a neve fermissima ed una montata di tuorli bella chiara e spumosa.

Aggiungere adesso alla montata di tuorli e zucchero la panna  liquida portata a temperatura ambiente, ed il burro, fuso e raffreddato in precedenza,  continuare a montare con le fruste a velocità  moderata,  aggiungere gli aromi , ed il rum,aggiungere adesso anche la farina ed il lievito setacciati insieme, aggiungerli man mano    a cucchiaiate, alla fine se necessario continuare a mescolare manualmente  con un cucchiaio di legno, appena si raggiunge un composto omogeneo, aggiungete man mano anche i bianchi montati a neve, lavorando delicatamente, dal basso verso l’alto  per non smontare il tutto.

A questo punto aggiungere la granella di mandorle,  e mescolare ancora.

 

Versare il composto cosi ottenuto nello stampo imburrato ed infarinato e decorate  la superfice  con abbondante  zucchero  in granella e scagliette di  mandorle,  siate generosi…..

 

Infornare in forno già  caldo, statico a 180 gradi per 10 minuti, poi appena il dolce si sarà  ben sviluppato in altezza,  abbassare un po e portare a fine cottura, se necessario per creare una bella doratura in superficie  fate finire la cottura qualche minuto con funzione ventilato, effettuare la prova stecchino prima di sfornare.

Una volta sfornato attendere 10 minuti prima di sformarlo e poi metterlo su una gratella a raffreddare un po, se vi piace spolverare con zucchero a velo e gustatelo tiepido.

 

dessert, dolci, dolci tradizionali , , , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Fusilli cremosi con salsa di zucchine e porri Successivo Polpettine di mozzarella e pane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.