Pesce spada alla pizzaiola

Pesce spada alla pizzaiola, ecco un secondo saporito e leggero, da preparare in poco tempo e perfetto per chi non desidera abbondare nelle calorie. Oltretutto il sughetto tipicamente mediterraneo e piccante al punto giusto rende il piatto ancora più invitante, perchè la carne del pesce spada soda e compatta ha così un buon sapore che basta veramente poco per realizzare un ottimo secondo; quindi con dell’olio d’oliva di qualità, pomodori belli sugosi e un pizzico di origano possono rendere speciale una ricetta semplice e gustosa allo stesso tempo, provare per credere!

pesce spada alla pizzaiola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPesce spada
  • 1 spicchioAglio
  • 300 gPomodorini datterini
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 2 pizzichiOrigano
  • q.b.Peperoncino
  • Sale

Preparazione del pesce spada alla pizzaiola

In una padella abbastanza ampia fate imbiondire l’aglio con un pizzico di peperoncino (deciderete voi quanta piccantezza donare al sughetto) poi eliminateli. Lavate intanto i pomodorini e affettateli poi versateli nella padella. Fate cuocere il sughetto a fiamma moderata per circa cinque minuti e aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e continuate la cottura per altri 5 minuti. Mentre i pomodori cuociono pulite il pesce spada e dividete ogni fetta a metà. Adesso aggiungete anche il pesce spada nella padella e fate cuocere circa 5 minuti per lato cospargendo di origano e regolando di sale.
  1. Una volta cotto il pesce spada alla pizzaiola servitelo ben caldo in tavola, accompagnandolo con una fresca insalata di stagione.

Varianti sulla realizzazione del pesce spada alla pizzaiola

Potete aggiungere al sughetto anche una dozzina di olive nere di Gaeta, oppure una manciata di capperi, oppure ancora profumare il piatto con un ciuffo di basilico fresco. Si può utilizzare per questa ricetta sia il pesce spada fresco che quello surgelato, il procedimento è lo stesso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.