Crea sito

Frittata di maccheroni al ragù

La frittata di maccheroni al ragù è un classico della cucina partenopea e di solito si preparava quando il giorno dopo la domenica o un’altra ricorrenza speciale, avanzavano in cucina una o due porzioni di pasta, rigorosamente al ragù.
Cucina di recupero, cucina degli avanzi, cucina del riciclo, si può chiamare come si desidera questo ramo della gastronomia napoletana; fatto sta che i partenopei sono stati maestri di quest’arte che si basa su un semplice espediente per mettere qualcosa in tavola di sostanzioso e senza sprecare cibo in cucina. La frittata di maccheroni al ragù è anche un vintage food, è qualcosa che ha un’origine lontana nel tempo, ma sempre presente nella nostra memoria. A partire da quella olfattiva perchè il profumo della frittata di maccheroni se cotta a regola d’arte, è già un invito a sedersi a tavola!

frittata di maccheroni al ragù
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gpasta avanzata (condita al ragù di carne napoletano)
  • 4uova
  • 3 cucchiaiParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • q.b.Sale
  • q.b.pepe
  • q.b.Olio di oliva
  • 2 salsicce (del ragù sminuzzate)
  • 3 mestoliragù di carne

Preparazione della frittata di maccheroni al ragù

Realizzare una squisita frittata di maccheroni al ragù è molto semplice. Basta avere a portata di mano in cucina un po’ di pasta avanzata il giorno prima condita con il classico ragù, le uova ovviamente e da parte anche qualche mestolo di ragù di carne napoletano. Iniziate con il versare in una ciotola la pasta del giorno prima e conditela con un paio di mestoli di ragù; aggiungetevi anche le salsicce sminuzzate, un cucchiaio di formaggio grattugiato e se l’avete qualche fogliolina di basilico. In una terrina sbattete le uova salatele e pepatele e unite il restante formaggio.
Nel frattempo fate scaldare l’olio d’oliva (basta un velo la frittata non dovrà nuotare nell’olio assolutamente!) ma se preferite un sapore più leggero potete usare anche quello di arachidi.
  1. A questopunto versate le uova nella pasta, mescolate per bene per far amalgamare il tutto e poi trasferite il composto di pasta e uova nella padella con l’olio ben caldo.

    Fate cuocere la frittata a fuoco moderato, fino a che di formerà una crosticina sulla parte a contatto col fondo della padella.

    Una volta che si è formata in basso la crosticina, girate la frittata con l’aiuto di un coperchio oppure di un’altra padella di uguali dimensioni. Proseguite la cottura della frittata anche dall’altro lato.

    Una volta cotta, la frittata va gustata così ben calda, ma è ottima anche tiepida e perfino fredda. Anche il giorno dopo, in mezzo a un panino, provare per credere!

Per restare aggiornato sulle ultime ricette e novità puoi mettere se ti fa piacere un LIKE alla pagina ufficiale  del blog su FACEBOOK

Puoi continuare a seguire il blog anche tramite Pinterest e Instagram

e ti aspetto anche sul gruppo facebook del blog dove troverai le ricette anche di altri foodblogger!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.