Crea sito

Torta settembrina


Anche questa è una ricetta che ho adocchiato su Cooker.net e che mi ha subito ispirato.

La trovate nel ricettario di Lauargonauta , stavolta ho fatto solo tre piccole modifiche: i fichi ho usato quelli bianchi, perchè quelli neri consigliati dall’autrice….ehm…ehm..come dire..ce li siamo sbaffati tutti!!! Ad alleggerire la nostra coscienza c’è il fatto che il fico in questione è giovane e quindi piccolo…..andiamo oltre va!

Poi ho messo grappa al posto del maraschino che non avevo ed un cucchiaino di succo di limone al posto della buccia grattugiata sempre perchè non avevo un limone degno di portare tale nome!

Ricetta per 6/8 persone

500 gr. di fichi freschi
250 gr. di farina
2 uova
100 gr. di zucchero
50 gr. di burro
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di succo di limone


Sbucciare i fichi e tagliarli in grossi pezzi.
Lavorare a crema 50 gr. di burro, aggiungervi poi le uova e lo zucchero.
Unire la farina, un pizzico di sale, il succo di limone, il lievito ed un cucchiaio di grappa.
Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo ed aggiungere infine i fichi.
Io ho utilizzato una tortiera in silicone di 24 cm di diametro, ho infornato in forno già caldo a 18 gradi per 40/45 minuti.
Sfornare solo dopo che il dolce si sia ben raffreddato, perchè è molto delicato e soffice.
Per renderlo gradevole ho spolverizzato con dello zucchero a velo non vanigliato.

Considerazioni finali: Il dolce è molto buono, adatto forse più ad una merenda che ad una colazione con latte e caffè, questo va comunque a gusto personale, a me ad esempio non piace molto la frutta al mattino, mi illanguidisce lo stomaco!!!

Invece mio marito ha gradito tanto…a lui i fichi non piacciono, per fortuna !!!!
(ne ha mangiato metà da solo dividendoselo tra colazione e merenda, dato che la domenica siamo di sgarro)…….alla prossima!

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

17 Risposte a “Torta settembrina”

  1. Anche a mio marito non picciono molto, ma in compenso ne vado matta io. Appena li trovo, testerò se la sua golosità è superiore al suo non gradimento dei fichi :))

  2. CHe buona!!! mi ci vorrebbe adesso con il mio capuccino!! è pure leggerina visto che contiene poco burro!!! bravissima!!! un bacione!!

  3. Ottimissimo sistema per utilizzare gli abbondanti fichi di questo periodo……..complimenti!!!ha un aspetto magnifico, chissà il gusto…slurppppp

  4. Certo ceh con i fichi ci stai dando sotto!!Buono buono questo dolce..e. secondo noi era ottimo sia a merenda che a colazione, ma anche come dolcetto fine pasto…!!

  5. buona questa torta con i fichi….a me i fichi piacciono talmente tanto che anche se ne ho ricevuto tanti son spariti subito e non ho avuto modo di prepararci un dolce:-) buona giornata:-)Annamaria

  6. cara marty……non vedo l’ora di assaggiare uno ad uno tutti i piatti che da lunedì preparerai.l’assaggiatrice ufficiale…..ge

  7. Io concordo con tuo marito, me la mangerei sia a colazione che a merenda!!! Deve essere molto morbida e profumata… Brava!Baci e buon fine settimana

  8. Io la mangereri in qualunque momento, anche adesso, l’aspetto è ottimo, ed è bella alta; io faccio pochi dolci, e davvero pochissimi con la frutta, ma la tua mi ha stuzzicato proprio, mi sa che comincero! Buon week end Giovanna

  9. l’aspetto è ottimo! e poi i fichi sono troppo buoni!!! hai fatto bene a papparti tutti quelli neri: meritano di essere mangiati in purezza!un bacio buon we!!!

  10. Un caro saluto a tutti coloro che si son soffermati in questa pagina!E si…..sto impazzendo per i fichi! Presto vedrete che altre cose ho tirato fuori!Ciao e buon fine settimana!Martina

  11. noooo, non si fa così, questo è un attentato alla linea, lo sai Martina che da grande devo fare la modella?;)ahahahahahun bacione cla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.