Crea sito

Casetta di savoiardi

La casetta di savoiardi è un simpatico centrotavola natalizio, un’alternativa facile alla classica casetta di pan di zenzero.
Ghiaccia, savoiardi, zucchero a velo e decorazioni di vostro gusto per un centrotavola scenografico e facilissimo da fare anche con i più piccoli, senza nessuna operazione di cottura, con l’aiuto del passo passo fotografico del procedimento.
Leggete come fare la casetta di savoiardi con la ricetta che trovate di seguito, come sempre, subito dopo la foto 😉

casetta di savoiardi gp
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 43Savoiardi (350 g circa)
  • 2Albumi (di uova medie)
  • 440 gZucchero a velo
  • 2 gocceSucco di limone

Preparazione

  1. Preparate subito la ghiaccia reale che vi servirà per incollare i savoiardi tra di loro.
    In una capiente ciotola mettete gli albumi e il succo di limone e iniziate a sbatterli con le fruste elettriche.
    Aggiungete pian piano lo zucchero a velo, senza smettere di sbattere con le fruste per non formare grumi.
    La vostra ghiaccia è pronta per l’uso.

  2. casetta di savoiardi pp1

    Sovrapponete tre savoiardi e con un coltello a lama seghettata tagliatene i lati in maniera obliqua, in moda da ricavare un trapezio con base inferiore di 10 cm e base superiore di 5,5 cm come nella foto 1. Preparatene tre: due per le pareti anteriore e posteriore e una come trave interna per sostenere il tetto.
    Spalmate un po’ di ghiaccia sulla parte piatta di un savoiardo (foto 2) e coprite con un altro savoiardo, premendo leggermente (foto 3).

  3. casetta di savoiardi pp2

    Create così 4 pezzi da 5 savoiardi (che formeranno le pareti della casetta: foto 4).
    Incollate con la ghiaccia prima tra di loro i savoiardi tagliati a trapezio e poi incollate due trapezi su due delle pareti preparate: saranno le pareti anteriore e posteriore della casetta (foto 5).
    Incollate tra loro 6 savoiardi dal lato più piccolo, spalmandoli sempre con la ghiaccia, per formare la parte spiovente del tetto (foto 6): create due pezzi da 6 savoiardi.

  4. Mettete tutti i pezzi così preparati ad asciugare a temperatura ambiente posandoli delicatamente su di un vassoio. Ci saranno due pareti laterali da 5 savoiardi, una parete anteriore e una posteriore, un trapezio formato da 3 savoiardi, e due pezzi da 6 savoiardi per il tetto.
    Coprite la ghiaccia avanzata con un canovaccio inumidito.
    Il tempo di asciugatura dei pezzi dipende dalla temperatura e dall’umidità dell’ambiente: aspettate fino a quando la ghiaccia non sarà diventata ben solida.

  5. casetta di savoiardi pp3

    Quando la ghiaccia si sarà indurita ritagliate sulla parete anteriore una porta della grandezza di tre centimetri per l’altezza di quattro savoiardi (foto 7).
    Incollate su di un piatto le due pareti da 5 savoiardi spalmandone la base con la ghiaccia, in modo parallelo e alla distanza di 10 cm circa, e spalmatene i lati con la ghiaccia (foto 8). Incollate così le pareti posteriore e anteriore (foto 9).

  6. casetta di savoiardi pp4

    Sulla parte superiore, a metà delle pareti laterali, incollate il trapezio da tre savoiardi (foto 10) che fungerà da trave per il tetto (foto 11).
    Spalmate i lati obliqui dei trapezi con la ghiaccia e posizionate delicatamente il tetto.
    Fissate nel punto di incontro delle due parti del tetto altri due savoiardi per formare la punta del tetto.
    Copritela con la ghiaccia avanzata, spalmandola piano e delicatamente con una spatola.
    Con un po’ di ghiaccia incollate anche dell’anice stellato sulla porta della parete anteriore.
    Completate con un spolverata di zucchero a velo la vostra casetta di savoiardi (foto 12).

    Chez Bibia

Note

Scopri tutte le ricette di Natale di questo blog QUI.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle mie ricette, diventa fan della mia pagina su facebook: basta cliccare QUI e aggiungere il tuo “Mi piace” alla pagina 😉

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da chezbibia

Chez Bibia è il blog di cucina di Fabiola, mamma, moglie e casalinga, grande appassionata di cucina che adora raccontare le ricette provate o improvvisate, testate dalle sue bimbe e da suo marito (tutti vivi e in ottima salute!!!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.