Risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo

Risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo. Questa è una ricetta davvero fantastica! Non è mia, magari fossi in grado di creare un risotto come questo. L’ho trovata sul numero di gennaio 2021 della rivista Cucina Naturale. Noi amiamo molto i risotti e così, dopo averla letta attentamente per più volte, ho deciso di provarla, io sono rimasta molto soddisfatta dal risultato, posso dire che ha superato le mie aspettative. La soddisfazione più grande me l’ha data mio marito: è piaciuto molto anche a lui e mi ha fatto i complimenti!
La ricetta è semplice, non fatevi intimidire dalla preparazione di più cose, sarete sicuramente in grado di cucinarlo anche voi.

Risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo - La Barbacucina
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo

  • 250 grana pescatrice (già pulita)
  • 20 gprezzemolo (solo foglie)
  • 30 gmandorle (già sgusciate 20+10)
  • 160 griso Vialone Nano
  • 100 mlvino liquoroso (dolce)
  • 60 mlvino bianco secco
  • 40 mlolio extravergine d’oliva (20+10+10)
  • 1scalogno (piccolo)
  • 1 lbrodo vegetale
  • 20 gsale fino
  • 1/2 gpepe nero in grani (macinato al momento)

Vi serviranno

Per preparare il risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo dovrete avere a disposizione
  • Frullatore a immersione
  • Tritatutto
  • Colino

Preparazione risotto con rana pescatrice e pesto di prezzemolo

  1. Preparate il brodo vegetale.

    Tagliate il pesce per il lungo, ottenendo così due filetti che a loro volta tagliarete a fettine di uno o due centimetri di spessore.
    Adagiatele in un contenitore che sia giusto di misura, non troppo grande. Condite con un po’ di sale e pepe, mescolate e poi irrorate con il vino bianco dolce.
    Mescolate di nuovo e fate marinare per almeno una mezzoretta.

    Preparate ora il pesto di prezzemolo ponendo le foglie (già lavate ed asciugate) nel tritatutto assieme a 30g di mandorle. Tritate il tutto non troppo finemente, poi unite 20ml di olio extravergine di oliva e mescolate con cura per omogeneizzare il composto.
    Coprite e tenete da parte.

    Togliete le fettine di rana pescatrice dalla marinata e passate quest’ultima con un colino, conservandola da una parte.

    In una padella scaldate 10ml di olio extravergine di oliva, unite la rana pescatrice facendola dorare a fiamma media per alcuni minuti, rigirandolo di tanto in tanto.
    Scolatela e tenetela al caldo.

    Nella stessa padella, al posto del pesce, mettete 10ml di olio e lo scalogno tritato sottilmente.
    Fatelo rosolare per 4 minuti , poi versate il vino della marinata e lasciate ridurre a fiamma dolce per 5/6 minuti.
    Aggiustate di sale e frullate il fondo di cottura, ottenendo una salsina che terrete da parte.

    In una pentola per risotti tostate il riso a secco.
    Sfumate con il vino bianco secco e aggiungete un terzo del pesce.
    Unite un mestolo di brodo e procedete alla cottura del riso come per un qualsiasi risotto, unendo il brodo man mano che lo stesso viene assorbito dal riso.

    A fine cottura mantecate con la salsa di scalogno, spegnete il fuoco e terminate la mantecatura con il pesto di prezzemolo.

    Distribuite nei piatti aggiungendo il restante pesce e le restanti mandorle ridotte a scaglie.

    Mi potete seguire anche su Facebook e su Instagram

Note e consigli

Se vi piacciono i risotti vi consiglio di provare il Risotto alla birra con porri e speck

Se vi sembra che il procedimento sia troppo lungo, non lasciate perdere la ricetta, piuttosto organizzatevi preparando tutto il possibile la sera prima. Ad esempio il pesce ed il pesto, poi li conserverete in un contenitore a chiusura ermetica, in frigorifero.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.