Crea sito

Come cucinare il polpo e renderlo morbido

Come cucinare il polpo e renderlo morbido

Come cucinare il polpo e renderlo morbido.
Metodo semplice, veloce e perfetto per rendere morbido il polpo.
Come si dice a Napoli per avere un ottimo polpo lessato alla perfezione il polpo deve cuocere nell’acqua sua (questo detto lo usiamo anche per le persone, che devono sbagliare da sole, per capire l’errore fatto, ma questa è un’altra storia 😉 ), ed eccomi a spiegarvi come fare, e vedrete, avrete un polpo tenerissimo e gustoso, perfetto da condire o per preparare tantissime altre ricette, aggiungerlo a risotti, sughi, e tantissime ricette che vi darò man mano, già oggi pomeriggio pubblicherò come cuocerlo con le patate alla Siciliana 😉 dai ora tutti a scoprire come cuocere perfettamente il polpo, sia fresco, che surgelato.

Come cucinare il polpo e renderlo morbido
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1polpo
  • 1 costasedano
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Prima di iniziare bisogna dire che i tempi di cottura dipendono del peso del polpo, ogni kilo dovrà cuocere per circa 30 minuti.

    Lavate bene il polpo sotto acqua corrente, eliminate il becco, al centro dei tentacoli estraendolo con il dito indice della mano. Poi rivoltate il cappuccio ed eliminate le viscere racchiuse nella sacca e eliminate gli occhi, incidendoli leggermente. Dopodiché sciacquatelo di nuovo bene sotto l’acqua corrente fredda.

    Mettete sul fuoco una pentola alta e capiente piena d’acqua, unite un gambo di sedano, salate con sale grosso e portatela al bollore, appena l’acqua raggiunge il bollore prendete il polpo per la testa e immergetelo nell’acqua bollente (solo i tentacoli del polpo) e risollevatelo, ripetete l’operazione velocemente per 4 o 5 volte fino a quando i tentacoli non risulteranno ben arricciati (lo sbalzo termico servirà a rendere il polpo morbido). A questo punto lasciate il polpo nell’acqua, fate riprendere il bollore e cuocetelo per 30 minuti ogni kg di peso.

    Passato questo tempo di cottura sollevatelo con una pinza e infilzatelo con i rebbi di una forchetta la base della testa (vicino all’attaccatura dei tentacoli), la carne dovrà risultare tenera, altrimenti continuate la cottura del polpo per altri 10 minuti.

    Finito il tempo di cottura spegnete il fuoco e lasciate il polpo raffreddare nella sua acqua di cottura, e qui il detto Napoletano che dice che il polpo deve cuocere nella sua acqua.

  2. Vorrei sfatare falsi miti, inutile aggiungere tappi di sughero o succo di limone all’acqua di cottura, non serve a niente 😉

    Preparate anche il polpo e patate alla Siciliana, trovate la ricetta CLICCANDO QUA.

3,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.