Giuffrè nel piatto “insalata di pasta”

INGREDIENTI per due persone 

200 GR PASTA CASERECCE DI GRANO DURO SENATORE CAPPELLI 

25 GR MANDORLE 

1 CUCCHIAIO PISTACCHI

1 CUCCHIAIO PINOLI 

1 CUCCHIAIO ARACHIDI

10 OLIVE DENOCCIOLATE 

5 POMODORI SECCHI

5 POMODORI CILIEGINO

1 CUCCHIAINO PASTA D’ACCIUGHE 

LA SCORZA DI 1/2 ARANCIA BIOLOGICA 

3/4 FOGLIOLINE PREZZEMOLO

3/4 FOGLIOLINE MENTA 

OLIO EVO Q.B. 

SALE Q.B.

PEPE Q.B.

PER IL PESTO DI PISTACCHI E BASILICO 

50 GR PISTACCHI 

25 ML OLIO 

6/8 FOGLIE BASILICO

SALE Q.B.

PEPE Q.B.

PROCEDIMENTO

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata fermate la cottura un paio di minuti del tempo indicato, scolate, aggiungete dell’olio mescolate bene  e stendetela in un vassoio in modo che si raffreddi . 

Tritate le mandorle grossolanamente e tostatele leggermente in padella. 

Tagliate i pomodori secchie freschi a piccoli pezzi, fate la stessa cosa con le olive. 

PER IL PESTO 

In un mortaio o (frullatore) inserite i pistacchi sbucciati, il basilico e parte dell’olio. Pestate (frullate) man mano aggiungete il resto dell’olio aggiustate di sale e pepe. Dovete ottenere un pesto fluido e cremoso (aggiungete un po’ d’acqua nel caso sia necessario)

Unite il pesto alla pasta (ormai fredda) mescolate e aggiungete man mano tutti gli ingredienti in ricetta mandorle, pistacchi, pinoli, arachidi, pomodori secchi, olive, pasta d’acciughe e ultimate con le foglioline di menta e prezzemolo, la scorza dell’arancia, l’olio evo e pepe. 

Fate riposare in frigorifero per almeno un ora e servite.  

Buon appetito 

Gerlando Carratello Food Blogger presso

TAVULA MISA E PANI MINUZZATU

Ricetta in collaborazione con

Quisquina Prodotti

 

 

 

Precedente Le Soste di Ulisse al Palacongressi: La cucina degli avanzi “Piccoli chef per grandi piatti” Successivo Immagina una vita più con Generali Italia