Pane di segale e farro con semi misti

Per un’amante del Sud-Tirol come me, fare il pane di segale come quello che fanno la è diventata quasi una sfida. Ho provato tantissime volte sperimentando milioni di ricette senza mai arrivare ad un risultato soddisfacente. E dopo aver trascorso un weekend in Austria con una colazione a 4 stelle e con una varietà di pani diversi non potevo non cimentarmi di nuovo. Far lievitare il pane di segale è sempre stata un’impresa dato il basso contenuto di glutine di questa farina, perciò l’ho tagliata con altre e ne è uscito un pane buonissimo, morbido, profumato, ideale per la prima colazione con la marmellata, così come da servire in tavola in accompagnamento ai nostri piatti.

PANE DI SEGALE E FARRO CON SEMI MISTI

 

A me piace tantissimo ed è oltretutto ricco di fibre.

L’ho cotto nello stampo da plumcake e l’ho arricchito con semi misti (girasole, papavero, sesamo). Per iniziare ho preparato una specie di panetto/lievitino per rendere l’impasto ancora più digeribile utilizzando 10g di lievito, quantità che si può ulteriormente ridurre se si aumentano i tempi di lievitazione, la prossima volta proverò e vi saprò dire 😉

Voglio condividere con voi questa mia ricetta!

 

PANE DI SEGALE E FARRO CON SEMI MISTI

 

INGREDIENTI

PER IL PANETTO

3 cucchiai d’acqua

3 cucchiai di farina manitoba

10g di lievito di birra

1 cucchiaino di miele d’acacia

PER L’IMPASTO

250g di farina di segale

200g di farina di farro

100g di farina tipo Manitoba

10g di sale

350ml di acqua

1 cucchiaio d’olio evo

 

 

PROCEDIMENTO

PER IL PANETTO
  1. Preparate il panetto con 3 cucchiai di farina Manitoba e 10g di lievito di birra sciolto in 3 cucchiai d’acqua e un cucchiaino di miele. Lasciate riposare in ambiente tiepido per almeno 30 minuti
PER L’IMPASTO
  1. Incorporate poi il panetto alle farine miscelate assieme e con l’aiuto di una planetaria o un robot iniziate ad impastare, aggiungendo l’acqua graduatamente, lasciandola assorbire di volta in volta. Tenetene da parte un po nella quale scioglierete il sale.
  2. Aggiungete anche la restante acqua con il sale e l’olio evo. Aggiungete una bella manciata di semi misti a piacere. Lasciate lavorare la macchina finché non avrete ottenuto un impasto incordato, liscio ed omogeneo. La quantità d’acqua è ovviamente indicativa perchè dipende dalla farina che utilizzate. Se dovesse risultare troppo appiccicoso aggiungete un po di farina o in alternativa non utilizzate tutta l’acqua prevista
  3. Lavoratelo dunque un po con le mani sul tagliere e mettetelo a riposare in un contenitore coperto prima da pellicola e poi da un canovaccio umido. Io ho messo il contenitore all’interno del mio abbattitore Fresco nella funzione lievitazione, che mi consente di creare una cella con 30 gradi costanti. In mancanza mettetelo nel vostro forno di casa con la luce accesa, e lasciate lievitare fino a raddoppio. Ci vorranno circa 2/3 ore
  4. Una volta che il vostro impasto avrà raddoppiato il proprio volume riprendetelo, lavoratelo un po con le mani e con l’aiuto di un mattarello stendetelo fino ad ottenere una forma rettangolare larga quanto uno stampo da plumcake (altrimenti potete dare al vostro pane la forma che preferite). Arrotolate l’impasto come fosse un rotolo e disponetelo nello stampo da plumcake unto d’olio. Praticate dei tagli in superficie, aggiungete di nuovo dei semini e lasciate lievitare ancora un’oretta.
  5. Infornate a 180° per circa 40 minuti (tempi e temperatura indicativi), possibilmente disponendo sul fondo del forno un tegamino d’acqua per far si che si crei umidità nella camera del forno
  6. Una volta cotto sfornate il vostro pane e gustatelo come più vi piace 😉

PANE DI SEGALE E FARRO CON SEMI MISTI


PANE DI SEGALE E FARRO CON SEMI MISTI

Precedente Torta Nera Emiliana, la mia versione Successivo Mela Val Venosta, tra Naturalità e Bontà