Omelette alle vongole, ricetta bretone

Come promesso ecco il mio primo esperimento. Siamo partiti dal facile, omelette alle vongole, ricetta bretone del mio piccolo ricettario acquistato in vacanza: omelette aux coques.

Con qualche rivisitazione alla ricetta originaria è davvero buona!

Con un discreto traduttore e un po’ di immaginazione, credo di aver “capito” più o meno tutto, salvo operare delle personali “rivisitazioni” alla preparazione originaria (come ad esempio olio al posto del burro e besciamella al posto della panna). Ok, andiamo con ordine.

 

La ricetta originale

Per prima cosa la cottura delle vongole: io ho seguito le indicazioni di “bollire le vongole” in acqua e limone, ma NON ve lo consiglio assolutamente; molto meglio il classico soffritto di olio, aglio e un pizzico di peperoncino, e pure un cucchiaio di vino. Le vongole rimangono molto più ciccione, sono aromatiche e saporite, mentre con la lessatura si perde quasi tutto…

Dopo aver cotto le vongole le ho sgusciate e mescolate alla besciamella fai da te
  1. Una volta cotte e sgusciate le vongole (diciamo 15-20 per ogni omelette), io ho creato una besciamella veloce fai da te al posto della panna indicata che non avevo in frigo (la besciamella si può fare in pochi minuti anche se non ce l’hai pronta, per la panna è un po’ più difficile). Ma se avete la panna fresca va bene lo stesso, un cucchiaio abbondante a porzione. Per la besciamella ho messo a fuoco bassissimo due cucchiai di farina con un filo d’olio (o burro) e aggiunto latte girando con la frusta a mano, fino ad ottenere la densità desiderata (salato e pepato). L’ho aromatizzata con la crema di aragosta comprata sempre in vacanza, ma potete lasciarla al naturale, o aggiungere altre “creme di mare” se le avete sotto mano.
  2. Ho sbattuto le uova (un uovo per porzione, le mie omelette sono leggere :)), aggiunto sale, pepe, prezzemolo ed erba cipollina, e cotto nella crepière di diametro 20 cm con un filo d’olio.

    Basta un minuto e la frittata può essere girata e farcita. Nella versione francese viene lasciata aperta e chiusa solo fuori dal fuoco, io invece la chiudo subito e la lascio abbrustolire sui due lati
  3. Dopo un minuto ho girato la frittata, aggiunto il ripieno su una metà e piegato in due, lasciando abbrustolire da entrambi i lati.

Devo dire che è buonissima 😉

Tagliandola a metà esce tutta la cremina…buonissima!

Ingredienti per 2 omelette:

  • 2 uova medio-grandi
  • 30-40 vongole veraci (circa 350-400 gr)
  • Latte, farina, olio/burro, sale, pepe e crema di aragosta (facoltativa) per la besciamella (oppure usate la panna se ne avete in casa)
  • Prezzemolo e erba cipollina, olio, sale e pepe per condire le uova

Precedente Idee dall'estate Successivo Biscotti gelato alla vaniglia

Un commento su “Omelette alle vongole, ricetta bretone

I commenti sono chiusi.