Crocchette con zucchine e formaggio, ricetta riciclo

Le crocchette con zucchine e formaggio che vi propongo oggi sono una perfetta ricetta riciclo, ideale se avete patate e zucchine da consumare (anche già cotte).

Dovete svuotare il frigo in vista di una vacanza? Vi sono rimaste zucchine e patate e un po’ di formaggio? Allora prepariamo delle gustose crocchette, veloci e cotte al forno.

crocchette ricicloSono facili, senza uova, e sono ottime sia calde che tiepide.

Ingredienti_postitLe dosi che trovate sono per 8 crocchette (le quantità dipendono da quante verdure vi sono avanzate ovviamente!):

  • 250 gr patate (peso a crudo)
  • 150 gr zucchine (peso a crudo)
  • 100 gr di formaggio tipo feta o ricotta salata
  • Olio, sale, pepe
  • Pangrattato q.b.
  • A piacere potete aggiungere qualche erba tritata, come ad esempio della salvia

I tempi da considerare sono di circa 15 minuti per la preparazione (con le patate già lessate) e 25 minuti di cottura in forno.

preparazione_postitLa preparazione delle crocchette con zucchine e formaggio:

  1.  Lavare e spuntare le zucchine, quindi tagliarle con la grattugia a fori larghi e metterle in padella con un filo d’olio. Saltarle per circa 5 minuti a fuoco medio.
  2. Con lo schiacciapatate passare le patate lesse ben sgocciolate (se non le avete già lesse cuocetele in acqua in precedenza), e condirle con sale e pepe.
  3. Aggiungere il formaggio grattugiato sempre con la grattugia a fori larghi e infine aggiungere le zucchine raffreddate.
  4. Dopo aver creato un impasto amalgamato, formare delle crocchette da passare nel pangrattato.
  5. Mettere le crocchette in una teglia spennellata di olio.
  6. Cuocere a 200° per circa 20 minuti a forno ventilato, quindi gli ultimi 5 minuti a 250° con funzione grill.

Quando le crocchette sono belle dorate e asciutte, tirarle fuori dal forno e lasciarle riposare a temperatura ambiente 5-10 minuti perché non perdano consistenza.

crocchette patate e zucchineServire da sole o con una spruzzatina di limone!crocchette svuota frigo

 

Precedente Spaghetti pesto di fagiolini e feta Successivo Conservare salvia e basilico freschi