Maritozzi (Martinozzi!)

Per colazione provate i maritozzi, dei splendidi lievitati ottimi da farcire come più vi piace. Oltre che buoni, sono facilissimi da fare, l’importante è avere pazienza e impastare bene.
Questa non è la versione originale, per questo motivo più che maritozzi li chiamiamo “Martinozzi”: tempo fa presi una ricetta da un sito, non ricordo quale, sono passati molti anni, la modificai in base agli ingredienti che avevo in casa e vennero fuori questi Martinozzi. Le gocce di cioccolata nell’impasto sono ad insistente richiesta delle figlie.. Sono troppo golose!

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    3 ore
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    10 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Burro 100 g
  • Zucchero 100 g
  • Latte (tiepido) 50 ml
  • Acqua (tiepida) 50 ml
  • Gocce di cioccolato fondente 50 g
  • Uova 2
  • Lievito di birra 25 g
  • Sale 1 pizzico
  • Vanillina 1 bustina

Preparazione

  1. Sciogli il lievito di birra nell’acqua tiepida con 1/2 cucchiaino di zucchero. Disponi la farina a fontana e al centro unisci lo zucchero, le uova, la vaniglia, il latte tiepido, il lievito sciolto, il burro sciolto e tiepido ed il pizzico di sale. Impasta energicamente e a lungo ottenendo un impasto morbido, liscio, elastico ed omogeneo.
    Lascialo lievitare coperto per circa 1 ora, poi riprendilo, lavoralo 10 minuti senza aggiungere altra farina, dividi in pezzi e forma i maritozzi.
    Disponili sulla placca ricoperta di carta forno e fai lievitare per un’altra oretta.
    Accendi il forno a 200 gradi, non appena sarà caldo cuoci i maritozzi per circa 20 minuti. Sforna quando avranno assunto un bel colore dorato e fai raffreddare su di una gratella da pasticcere per un quarto d’ora.

Appunti personali

Per farcirli ho realizzato una meravigliosa crema pasticcera, ma puoi utilizzare anche una crema Chantilly, Nutella, la marmellata, o se vuoi proprio rendere le cose ancora più golose ti consiglio di riempirli con panna montata e Nutella: li ho provati in questo modo in una pasticceria e da quel giorno non ho più potuto farne a meno.
Per conservarli per più tempo tienili al coperto in un luogo asciutto, altrimenti si induriscono nel giro di 24 ore.

 
Precedente Pasta brisee - ricetta base Successivo Gnocchi di patate, ricetta base

Lascia un commento