Crea sito

PANETTONE CON CANDITI E UVETTA

Con l’arrivo del Natale arrivano anche i dolci natalizi e quindi  la domanda sorge spontanea… Pandoro o Panettone? 

Preparare il Panettone con canditi e uvetta in casa non è facile ma seguendo passo passo la ricetta e i consigli riportati nel procedimento sono sicura che ci riuscirete anche voi!

Prima di tutto controllate cosa vi manca in dispensa. Il procedimento prevede 3 impasti con relativi tempi di lievitazione per cui consiglio di prendere una giornata tutta per voi e iniziare al mattino presto. 

Coraggio… iniziamo!

 

panettone con canditi e uvetta

Sabato 30 novembre 2013 ho partecipato all’evento su facebook  “Il panettone Giallozafferano in compagnia” è stato molto divertente e soprattutto ho finalmente fatto il mio primo panettone, riuscitissimo! Questa è la foto, con un po’ di pazienza tutti ci possono riuscire, provate!!! Ecco la ricetta del Panettone con canditi e uvetta dell’evento Facebook Fonte ricetta “QUI

PREPARARE LA BIGA

Ingredienti:

  • Farina 100 g
  • lievito di birra in cubetto 10 g
  • 1 cucchiaino di miele  (oppure malto o zucchero)
  • latte 60 ml
  1. Per prima cosa mettete in ammollo l’uvetta per farla rinvenire, sciogliete 10 gr di lievito di birra in 60 ml di latte tiepido e un cucchiaino di miele, quindi incorporate la farina e impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che metterete in una ciotola coperta con pellicola trasparente a lievitare a 30° fino al raddoppiamento del volume (circa 1 ora).

PRIMO IMPASTO

Ingredienti:

  • Biga
  • Farina 180 g 
  • lievito 2 g
  • uova 2 intere
  • burro morbido 60 g
  • zucchero 60 g
  1. Unite alla biga lievitata le uova, il lievito di birra sbriciolato e la farina, impastate con le mani (potete usare anche la planetaria) poi aggiungete lo zucchero e in ultimo il burro ben morbido (a temperatura ambiente); impastate fino ad ottenere un composto liscio e non appiccicoso che adagerete in una ciotola coprite la ciotola con pellicola trasparente e lascerete lievitare a 30° per circa due ore, o fino al raddoppiamento del volume.

SECONDO IMPASTO

Ingredienti:

  • Primo impasto lievitato
  •  farina 220 gr
  • zucchero 100 gr
  • uova 2 intere e 3 tuorli
  • sale 5 gr
  • burro morbido 100 g
  • la scorza grattugiata di 1 LIMONE BIOLOGICO
  • arancia candita a cubetti 40 g
  • cedro candito a cubetti 40 g
  • uvetta 120 g
  • vaniglia 1 bacca
  • (oppure 160 g di gocce di cioccolato)
  1. Unite il secondo impasto lievitato a 2 uova intere e 3 tuorli e a 220 gr di farina. Impastate per almeno 10 minuti in modo che l’impasto prenda una bella consistenza elastica e poi aggiungete lo zucchero e il sale. Quando tutti gli ingredienti saranno assorbiti, aggiungete in due volte il burro ammorbidito e, a seguire, la frutta candita (arancia e cedro) la scorza del limone grattugiata, l’uvetta precedentemente ammollata (se volete potete ammollarla nel rum o in un altro liquore di vostro gradimento) e strizzata (oppure le gocce di cioccolato); volendo potete aggiungere degli altri aromi a vostro piacimento per rafforzare il profumo dell’impasto (arancia, limone, vaniglia, rum, ecc…). Lasciate lievitare l’impasto a 30° mettendolo in una ciotola coperta da pellicola trasparente fino al raddoppiamento del suo volume (almeno 2 ore) (nel forno con la lucina accesa).

  2. Nel frattempo, imburrate e rivestite uno stampo da panettone (il diametro dovrà essere di 18 cm e alto 10 cm, se non lo avete potete usare due pirottini di carta da 750 gr l’uno) con della carta forno (oppure utilizzate uno stampo di carta per panettone) e quando il volume dell’impasto sarà raddoppiato, estraetelo dalla ciotola, impastatelo di nuovo su di un piano poco infarinato e dategli forma sferica: posizionatelo dentro allo stampo da panettone con la parte più liscia verso l’alto. Lasciatelo lievitare coperto fino a che l’impasto non arrivi a filo dello stampo (almeno altre due ore).

  3. Quando l’impasto sarà a filo dello stampo, mettetelo in un luogo areato per 10-15 minuti in modo che sulla superficie si formi una specie di pellicola più asciutta, dopodiché incidete a croce la sommità. e mettete al centro della croce un cubetto di burro (grande quanto una noce). Mettete su di una teglia da forno posta sulla parte inferiore di quest’ultimo, una ciotolina d’acqua e infornate in forno statico a 200°C per circa 10-15 minuti, quindi abbassate a 190°C e lasciate cuocere per altri 10-15 minuti. Se la superficie risultasse troppo scura o tendesse a colorirsi troppo in fretta coprite con un foglio di carta stagnola e abbassare ancora a 180° e proseguite la cottura.

  4. In totale il panettone dovrà cuocere per 1 ora.
panettone lievitato
panettone lievitato

A fine cottura capovolgere il panettone tenendolo in sospensione, aiutatevi con una pentola e due spiedini o  due ferri da maglia (v.foto).  E’ preferibile lasciarlo così per tutta la notte. 

stampi panettone
stampi panettone

Consigli pratici – Panettone con canditi e uvetta

Controllare la cottura dopo i primi 20 minuti,  per evitare che  il panettone prenda troppo colore coprire la parte superiore con una carta stagnola.

La  lievitazione dipende dalla temperatura! Ho usato il forno a temperatura minima 35° tenendolo leggermente aperto.

E’  normale che l’impasto risulti un po’  appiccicoso, se possibile evitare di aggiungere altra farina altrimenti risulterà troppo asciutto – si può  Infarinare leggermente solo il piano di lavoro.

Buon Natale!

RESTIAMO IN CONTATTO!

Seguimi anche qui

Facebook https://www.facebook.com/mariarosaincucina/

Twitter https://twitter.com/navyblueair

Pinterest https://www.pinterest.it/mrosaincucina/

Per ritornare al menu https://blog.giallozafferano.it/rosaflori/category/menu-2/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.