Crea sito

Frise – Una sfiziosa specialità pugliese

Le Frise o “friselle” sono una tipica specialità pugliese che vi conquisterà per il sapore unico e genuino che sprigioneranno al primo assaggio!

Le frise o “friselle” sono croccanti ciambelle di farina di grano duro (ma anche di orzo) ottenute grazie ad una doppia cottura in forno.
Velocissime da preparare, fresche e gustose, le frise pugliesi sono buone in qualsiasi momento della giornata, come snack, aperitivo, ma sono anche perfette come pasto unico estivo, gustoso, colorato e genuino.
Le avevate mai assaggiate?. Cosa c’è di più buono di una fragrante frisella impregnata di pomodoro?!. La particolarità è che vengono “sponzate” cioè inzuppate nell’acqua in modo da renderle morbide e friabili ed, in Salento, si usava proprio bagnarle con l’acqua di mare. Quanti ricordi da bambina 🙂 .
L’unica difficoltà di questo piatto sta proprio in questo, ma da buona pugliese vi svelerò tutti i semplici trucchetti per renderle deliziose ed irresistibili.
Si preparano in un attimo ed avrete la cena pronta in un batter d’occhio e con che genuina bontà!.
La frisa pugliese classica viene condita semplicemente con olio, pomodorini, sale ed origano ma sbizzarrendo la fantasia possono essere arricchite con vari condimenti.
Io ve ne propongo due , ma voi divertitevi a creare quello che più vi piace!
Daiiiiii … prepariamole insieme 😀

frise
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per le Frise con pomodoro, basilico e primosale:

  • Friselle di grano duro 4
  • Pomodori 3
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Primosale 50 g
  • Sale fino q.b.
  • Peperoncino fresco q.b.

Per le Frise con tonno, capperi ed olive:

  • Friselle di grano duro 4
  • Pomodori 2
  • Origano fresco q.b.
  • Tonno sott'olio 120 g
  • Capperi (una manciata)
  • Olive nere 10
  • Frutti di cappero q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale f q.b.

Preparazione

  1. frise

    Consiglio: usate pomodori  (saporiti e maturi) ed olio extra vergine di qualità!.
    In commercio vengono vendute frise di varie dimensioni. Le mie sono di media grandezza e di grano duro (come in foto 😀 ).

    Iniziamo la preparazione delle frise pugliesi lavando i pomodori e tagliandoli a cubetti.
    Disponiamoli all’interno di una ciotola e condiamoli con olio ed un pizzico di sale.

  2. frise

    Sciacquiamo i capperi ed i frutti di cappero sotto l’acqua (i frutti di cappero teniamoli da parte).

    Poi strizziamo i capperi e mettiamoli in una ciotolina in cui andremo ad unire anche il tonno, ben sgocciolato.

    Amalgamiamo bene il tonno con i capperi.

    Sminuzziamo anche le olive nere ed il primosale.

  3. frise

    In una ciotola uniamo l’acqua con un pizzico di sale ed un goccio d’olio.

    Procediamo ora bagnando le frise ( c.d sponzatura): immergiamo completamente la frisa nella ciotola con l’acqua, con la parte porosa verso il basso e tiriamola subito su.
    Mettiamola su un piatto e lasciamola riposare per qualche minuto di modo che l’acqua penetri all’interno della parte porosa e inumidisca anche la base.
    Procediamo così per tutte le altre.

  4. frise
  5. frise

    Consiglio: la difficoltà nel preparare le frise è solo questa. Non mettetele mai sotto l’acqua del rubinetto, altrimenti la sponzatura non sarà mai omogenea. Se volete ottenere una consistenza più spugnosa e meno croccante, passatele nella ciotola d’acqua una seconda volta. Sempre velocemente, giù e su.

    Una volta inumidite tutte le frise, possiamo condirle.

  6. frise

    Per le frise pomodoro, basilico e primosale: condiamo ogni frisella con i pomodori a cubetti e bagniamola ulteriormente con l‘olio e l’acqua rilasciata dai pomodori.
    Aggiungiamo del peperoncino fresco spezzettato, il primosale e le foglie di basilico, spezzettate con le mani.

    Completiamo, infine, con un giro d’olio d’oliva ed un pizzico di sale.

  7. frise

    Per le frise con tonno, capperi e olive: condiamo ogni frisella con i pomodori a cubetti e bagniamola ulteriormente con l’olio e l’acqua rilasciata dai pomodori.
    Spolverizziamole con un pizzico di sale.

    Aggiungiamo anche il tonno con i capperi, le olive nere ed una abbondante spolverata di origano fresco.

    Completiamo con qualche frutto di cappero e con un giro d’olio.

  8. frise

    Le frise sono pronte per essere gustate ed assaporate in tutta la loro genuina bontà.

    Sapete, una leggenda narra che furono portate da Enea quando sbarcò a Porto Badisco, vicino Otranto 😀 … se fosse davvero cosi è stato proprio un prezioso regalo tutto da sgranocchiare!
    Preparate anche voi questi colorati scrigni fragranti e fatemi sapere se vi sono piaciute 😉

  9. frise
  10. Se vi piacciono le mie ricette, venite a trovarmi sulla mia pagina Facebook (cliccando qui) e divertitevi con me in cucina per rendere ogni piatto un arcobaleno di colori e sapori ! 🙂

    Potete seguirmi anche su YouTube (troverete il mio canale cliccando qui) e restare aggiornati anche sulle mie video-ricette.

    Scorrendo in fondo alla pagina troverete altre mie ricette consigliate 😀

    Per tutte le altre ricette visitate il mio blog –> cliccando qui.

    Basterà sfogliare il menù e troverete tante ricette semplici e sfiziose. Sono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, domanda o chiarimento per cui non esitate a contattarmi 😀

    Isabella

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.