Cremor Tartaro

Il cremor tartrato (o cremor tartaro) – chimicamente noto come bitartrato di potassio e conosciuto anche come tartrato acido di potassio – è il sale di potassio dell’acido tartarico (un acido carbossilico).

Cremor tartaro
Cremor tartaro

Negli Alimenti

Nel cibo, il cremor tartrato viene utilizzato per:

  • Stabilizzare gli albumi aumentandone il volume e la tolleranza al calore
  • Stabilizzare la panna montata mantenendone la consistenza e il volume
  • Antiagglomerare e addensante
  • Impedire la cristallizzazione degli sciroppi di zucchero
  • Ridurre la perdita cromatica delle verdure bollite

Inoltre, il cremor tartrato viene usato in:

  • Lievito chimico, come ingrediente acido per attivare il bicarbonato
  • Sale senza sodio, in combinazione al cloruro di potassio.

Un sale acido simile, il pirofosfato acido di sodio, può essere confuso col cremor tartaro poiché (nel lievito chimico) svolge la stessa funzione.

Usi Casalinghi

Il cremor tartrato può essere miscelato:

  • ad un acido, come il succo di limone o l’aceto bianco, per produrre un detergente lucidante per metalli tipo ottone, alluminio o rame;
  • semplicemente con acqua per altre applicazioni di pulizia, ad esempio per la rimozione di “macchie di luce” dalla porcellana.

Talvolta, questa miscela viene fatta erroneamente con aceto e bicarbonato di sodio (baking soda) che in realtà reagiscono neutralizzandosi, creando anidride carbonica e una soluzione di sodio acetato.
Il cremor tartrato era spesso utilizzato nella tintura tradizionale, nella quale l’azione complessante degli ioni tartrato regola la solubilità e l’idrolisi dei sali mordenti come il cloruro di stagno e di allume.
Se mescolato ad acqua ossigenata, forma una pasta che può essere utilizzata per rimuovere la ruggine su alcuni utensili, in particolare le lime manuali. La pasta va applicata sull’arnese, lasciata agire per un paio d’ore e lavata con una soluzione di bicarbonato di sodio ed acqua. Infine, si risciacqua nuovamente, si asciuga e si applica poco olio per prevenire l’ulteriore formazione di ossido.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/cremortartaro.html