Bruschetta di cavolo nero – ricetta tipica toscana

La Bruschetta di cavolo nero è uno di quei piatti tipici, della tradizione, dove ogni volta che lo prepari, inevitabilmente, la memoria ti porta indietro nel tempo. Precisamente a quando da bambina chiedevo “Nonna, che si mangia oggi?” e lei rispondeva “Il pane col cavolo!” ed io, pur sapendo già la risposta, correvo dal nonno dicendo “Nonno, ma il cavolo è buono adesso?”. Lui mi guardava e per l’ennesima volta rispondeva “É bono sì… un l’hai visto che brinata che c’era stamani?”* Era una specie di gioco fra noi: io facevo sempre la stessa domanda e lui continuava a darmi la stessa risposta, pur fingendo stupore ogni volta che gliela ponevo. Secondo la tradizione, il cavolo nero è più tenero, e quindi più buono, dopo che ha avuto almeno una gelata notturna, da qui l’esclamazione di mio nonno. Ops, mi sa che mi sono persa in chiacchiere… venite in cucina và, che vi mostro cone si fa questa buonissima  Bruschetta di cavolo nero.

* Trad. “Certo che è buono, non hai visto stamani lo strato di ghiaccio che copriva ogni cosa?”

bruschetta di cavolo nero FOTO BLOG 1
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    45 minuti
  • Cottura:
    Tempo di cottura del cavolo + 10 minuti
  • Porzioni:
    Per 4 persone

Ingredienti

  • 1 kg Cavolo nero
  • 8 fette Pane raffermo (tipo toscano)
  • 4 spicchi Aglio
  • 5 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per condire

  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Aceto di vino rosso (facoltativo)

Preparazione

  1. Pulite il cavolo eliminando le coste più dure, lavatelo e mettetelo a cuocere in abbondante acqua salata per circa 30 minuti.

  2. Nel frattempo, fate abbrustolire le fette di pane e mettetele da una parte.

  3. In una padella,  mettete l’olio evo, l’aglio sbucciato, sale e pepe e fate rosolare bene (senza far diventare l’aglio scuro, altrimenti diventa amaro).

  4. Quando il cavolo sarà cotto, scolatelo, strizzatelo bene per eliminare l’acqua in eccesso e ripassatelo in padella. IMPORTANTE: non gettate l’acqua di cottura del cavolo.

  5. Fate cuocere a fuoco medio per 7/8 minuti mescolando spesso.

  6. Mentre il cavolo si insaporisce, preparate il pane.

  7. Sbucciate lo spicchio di aglio e strofinatelo sulle fette di pane abbrustolito, da entrambi i lati.

  8. Prendete una schiumarola, adagiateci sopra una fetta di pane e tuffatela nell’acqua di cottura del cavolo ancora calda, proprio un attimo, il tempo di metterla giù e tirarla su.

  9. Condite il pane con olio, sale, pepe e qualche goccia di aceto di vino rosso.

  10. bruschetta di cavolo nero FOTO BLOG 2

    Infine, aggiungete il cavolo ripassato in padella. Servite immediatamente e buon appetito con la vostra Bruschetta di cavolo nero!

Il consiglio de la Tati pasticciona

Per la preparazione della Bruschetta di cavolo nero, è essenziale utilizzare il tipo di pane giusto; quello migliore è quello toscano, sciapo, meglio se cotto in forno a legna. Assolutamente sconsigliato qualsiasi tipo di panino, la cui struttura cederebbe, creando un’inevitabile poltiglia.

Come sempre, se realizzate questa o qualsiasi altra mia ricetta, vi invito a farmi avere la foto: la inserirò con grande piacere nell’album FATTI DA VOI.

*** Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sulla mia pagina facebook “la Tati pasticciona” Grazie! ***

Precedente Torta agrumata per intolleranti Successivo Briosa al limone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.