Crea sito

INSALATA FREDDA DI AMARANTO

La pianta dell’amaranto, falso cereale,  ritenuta sacra e dell’amicizia, produce piccoli chicchi ricchi di proteine e fibre, ideale per chi è intollerante al glutine. Ha un sapore dolciastro, con una leggera nota di nocciola; in cucina può essere utilizzato per preparare crocchette, hamburger vegetariani oppure mischiato ad altri cereali come l’orzo o il farro per ottime zuppe. Dopo essere stato cotto in un volume di acqua pari a tre volte il suo peso, tende ad aggregarsi in una massa gelatinosa; se abbiamo intenzione di utilizzarlo per un composto compatto andrà bene così, altrimenti come in questo caso, dovremo risciacquarlo per ottenere dei bei chicchi sgranati.

INGREDIENTI:

150 g. di amaranto

2 pomodori maturi

50 g. di mandorle sgusciate

5 foglie di basilico

1 zucchina grigliata

1/2 cipolla rossa di Tropea

 

PROCEDIMENTO:

Sciacquate molto bene l’amaranto e sgocciolatelo in un colino con le maglie molto fitte.

20160811_071711

 

Mettete l’amaranto in una pentola con 600 ml di acqua, portate ad ebollizione, coprite e lasciate che assorba tutta l’acqua.

20160811_072027

20160811_072541

A questo punto la consistenza sarà molto gelatinosa; dovete risciacquarlo nuovamente sotto l’acqua corrente e farlo sgocciolare bene.

20160811_085501

20160811_085508

Tostate le mandorle in padella.

20160812_113624

Eliminate dai pomodori i  semi e la parte acquosa.

20160812_114233

Frullate insieme i pomodori, il basilico, le mandorle, aggiustate di sale; aggiungete poi un paio di cucchiai di olio di oliva.

20160812_114633

Condite l’amaranto con il pesto, aggiungete le zucchine, e la cipolla tagliata sottile.

20160812_120225

 

20160812_120441