Strudel salato con ripieno di bocconcini di maiale all’arancia e miele, mele, fichi e castagne

È evidente, per chi mi segue da un po’, la mia predilezione per le preparazioni dolci.

Ma quando ho avuto occasione di dover elaborare un piatto legato alla tradizionale Estate di San Martino, chissà come mai sono andata direttamente verso un piatto a base di carne..

Non vi nascondo di aver fatto varie ricerche sui piatti tipici della tradizione, sia in Italia che nel mondo, e credo che il piatto che vi propongo oggi, racchiuda alcuni degli elementi principali.

C’è il maiale, legato alla tradizione (come l’oca) in quanto si narra che, in questa data, sia tradizione uccidere un maiale. Tradizione ancora presente oggi in alcune località della Spagna: un proverbio illuminante rammenta “A todos nos llega el San Martìn”, cioè “A tutti ci arriva il San Martino”, nel senso che prima o poi tutti dobbiamo morire.

Inoltre, il maiale rappresenta da sempre una fonte di alimentazione importante, lo era soprattutto in passato per i contadini, in quanto veniva utilizzato tutto (senza scarti), permettendo di avere carne in abbondanza con pochissimo spreco.

Ci sono i fichi, con cui i romani nutrivano maiali e  oche in modo da ingrassarli bene.

Le mele, presenti nelle ricette di san Martino a base di carne di paesi come Svizzera e Germania.

Ed infine ci sono le castagne che, soprattutto nel nord Italia, la fanno da padrone nel periodo di San Martino e sono protagoniste di sagre, insieme al vino novello (anch’esso ben legato alla tradizione dell’estate di San Martino).

Ho quindi racchiuso questi semplici ingredienti per creare uno strudel salato a base di bocconcini di maiale, con note tipicamente autunnali portate dalle castagne, dalla glassatura al miele della carne cotta in succo d’arancia, dalle mele e dai fichi.

Spero sia di vostro gradimento.

  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: 30 – 40 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6/8 Persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la sfoglia

  • Farina 350 g
  • Acqua 100 ml
  • Olio extravergine d'oliva 15 ml
  • Uovo medio 1
  • Sale fino 5 g
  • Latte 15 ml

Per il ripieno di maiale

  • Filetto di maiale 400 g
  • Arancia 1
  • Miele q.b.
  • Rosmarino 1 rametto
  • Alloro 2 foglie
  • Olio extravergine d'oliva 3 cucchiai
  • Burro q.b.
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Sale e pepe q.b.

Per il ripieno di mele, fichi e castagne

  • Mele 2
  • Zucchero 1 cucchiaio
  • Burro 25 g
  • Cipolla 1/4
  • Castagne 10
  • Fichi secchi 10-12

Preparazione

Prepariamo fichi e castagne (La sera prima)

  1. Iniziamo la preparazione del piatto la sera prima, mettendo in ammollo i fichi secchi in una ciotola; copriamo con acqua e lasciamoli ammorbidire per tutta la notte (1).

    Possiamo preparare il giorno prima anche le castagne cotte, in modo da non dover attendere la cottura e pelarle il giorno stesso.

    Possiamo cuocerle in forno o lesse. Io questa volta le ho lessate.

    Lesse: dopo averle lavate bene, mettiamo le castagne a bollire in una pentola dai bordi alti e copriamole con acqua fredda (2). Aggiungiamo poco sale e cuociamo per 40 minuti circa se si tratta di castagne di grandezza media altrimenti dovremo continuare la cottura sino ad un’ora. Appena saranno cotte scoliamole e avvolgiamole in un panno (3).

  2. Pratichiamo un taglio sulla punta (4) e peliamole ancora calde (5), risulterà più facile.

    Tagliamole in 4 parti e mettiamole da parte (6).

    In forno: Pratichiamo un taglio a croce sulle castagne e mettiamole in forno a 200° per circa mezz’ora rigirandole di tanto in tanto: quando si staccheranno dalla buccia saranno cotte.

    Avvolgiamole con uno straccio umido e facciale riposare per 10 minuti, poi peliamole e tagliamole in 4 parti. Mettiamole da parte.

Prepariamo i bocconcini di maiale

  1. Prendiamo il filetto di maiale e tagliamolo a bocconcini di circa 2 cm.

    Scaldiamo una padella antiaderente, in cui avremmo messo due cucchiai di olio extravergine di oliva, una piccola noce di burro e un trito di cipolla (7).

    Lasciamo soffriggere qualche minuto e mettiamo i bocconcini di maiale a rosolare, rigirando spesso (8).

    Nel frattempo prendiamo l’arancia, laviamola e asciughiamola. Rimuoviamo la scorza (9) (io uso un pela patate in modo da non rimuovere anche la parte bianca, che risulterebbe amara) e tagliamola a listarelle fini.

  2. Sbollentiamo la scorza per 5 minuti e mettiamola da parte (10); nel frattempo spremiamo l’arancia e filtriamo il succo.

    Aggiugniamo il miele alla carne (11) e facciamo caramellare per qualche minuto (12).

  3. Sfumiamo la carne con il succo d’arancia (13), aggiustiamo di sale e pepe e proseguiamo la cottura a fiamma bassissima, con coperchio, per 10 minuti. Poi togliamo dal fuoco e mettiamo da parte.

    Riprendiamo le scorze di arancia precedentemente sbollentate e mettiamole in un pentolino con un cucchiaio di zucchero, caramellandole (14).

    Poi sminuzziamole fini e aggiungiamole alla carne (15).

Prepariamo il ripieno di mele, fichi e castagne

  1. Prendiamo le mele e laviamole benissimo. Accertiamoci che siano biologiche e senza trattamenti chimici o pesticidi (altrimenti sbucciamole).

    Tagliamo le mele in 4 parti ed eliminiamo il torsolo.

    Tagliamole a cubetti (16).

    In una pentola mettiamo una noce di burro e un piccolo trito di cipolla (17), lasciamo soffriggere qualche minuto, aggiungiamo le mele e cospargiamo con un cucchiaio di zucchero (18).

    Lasciamo ammorbidire le mele per circa 5 minuti, con coperchio, a fuoco bassissimo.

  2. Riprendiamo i fichi ammollati e sgoccioliamoli bene. Tagliamoli più o meno della dimensione dei tocchetti di mela e aggiungiamoli alla mela (19).

    Prendiamo anche le castagne cotte e tagliate a tocchetti e aggiungiamole alla mela (20). Amalgamiamo benissimo il tutto e lasciamo a riposare finché non sarà pronta la sfoglia.

Prepariamo la sfoglia

  1. Setacciamo la farina nella ciotola della planetaria (21). Sciogliamo il sale nell’acqua e aggiungiamo l’olio (22).

    Uniamo anche l’uovo sbattuto (23) e aggiungiamo il tutto alla farina (24), impastando bene fino ad ottenere un impasto liscio, elastico ed omogeneo (25).

  2. Stendiamo l’impasto con il mattarello su un piano di lavoro rivestito con carta forno (che servirà per agevolare l’operazione di arrotolamento (26).

    La sfoglia dovrà avere un spessore di 2-3 mm e misurare circa 40 x 40 cm (per renderla il più regolare possibile io rifinisco la pasta con un coltello).

    Distribuiamo sulla superficie una base di mele, fichi e castagne. Il ripieno dovrà arrivare a massimo 3 cm dal bordo della pasta, per evitare che fuoriesca (27).

  3. Adagiamo sopra la carne che avremo tenuto da parte cercando di distribuirla in modo uniforme (28).

    Spennelliamo i bordi dell’impasto con acqua e avvolgiamo lo strudel aiutandoci con la carta forno (29).

    Sigilliamo benissimo i bordi e mettiamo lo strudel a riposare in frigorifero per 15 minuti (30).

    Trascorso il tempo di riposo riprendiamo lo strudel, spennelliamolo con il latte e bucherelliamo la superficie (31).

    Mettiamo lo strudel a cuocere in forno preriscaldato a 200° statico per 30 minuti, sul ripiano intermedio. Al termine della cottura lo strudel dovrà risultare ben dorato.

Note

Precedente Gnocchi alla zucca Successivo Pizza semi integrale - Impasto

Lascia un commento