Costolette di agnello panate

Le costolette di agnello panate sono un secondo piatto a base di carne succulento e dal sapore intenso tipico di queste carni.

Adatto per i pranzi di famiglia o con gli amici e perfetto per il pranzo di Pasqua,per preparare l’agnello in un modo differente.

Ho mangiato le costolette di agnello panate per la prima volta a casa di mia zia,e per me che non vado matta per questa carne è stata una vera scoperta!!

Vi assicuro che ne rimarrete soddisfatti 😉

costolette di agnello panate
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:45 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • Costolette di agnello 4
  • Pangrattato q.b.
  • Granella di pistacchi (circa 2 cucchiai) q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Uova 2
  • Olio di semi di girasole 1 l

Preparazione

  1. Per iniziare battere leggermente le costolette di agnello mettendole tra due fogli di carta forno aiutandosi con un barattolo di vetro o meglio ancora un batticarne e facendo attenzione a non sfibrare la carne.

  2. In un piatto poi sbattere le uova con il sale e il pepe.

    In un altro piatto preparare il pangrattato per la panatura.

  3. Immergere le costolette nell’uovo e poi nel pangrattato.

    Eseguire questa prima panatura per tutte le costolette di agnello.

  4. Poi impanare una seconda volta aggiungendo al pangrattato la granella di pistacchi,quindi passarle di nuovo nell’uovo e poi nella panure.

  5. Le costolette sono pronte per essere fritte fino a doratura in abbondante olio di semi ben caldo.

  6. Lasciare scolarle dall’olio su un panno carta e poi disporle in una profila da forno aggiungendo un pizzico di sale su ogni costoletta.

  7. Terminare la cottura in forno a 170/180 gradi per 30 minuti.

  8. Servire le costolette di agnello panate ben calde.

Note

  • Per ottenere una panatura più sottile infarinare leggermente le costolette,passarle nell’uovo sbattuto(ne basterà 1 ) e poi nel mix di pangrattato e granella di pistacchi.
  • Per avvantaggiarsi con i tempi si possono panare le costolette in anticipo e conservarle in frigorifero fino al momento della frittura,che può avvenire qualche ora prima rispetto alla cottura in forno.
  • Se avete dei pistacchi interi basterà tritarli con un coltello.

Se ti è piaciuta la ricetta condividila con i tuoi amici e lascia un mi piace QUI sulla pagina facebook del blog per non perdere le nuove ricette,a presto!

Ti consiglio di guardare anche la ricetta dell’Arrotolato di vitello,clicca QUI

Precedente Menù di Pasqua Successivo Pastiera con crema pasticcera e cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.