Crea sito

Cartellate pugliesi

Le cartellate sono un tipico dolce natalizio pugliese. Si preparano con pochi ingredienti e pare abbiano una storia antica alle spalle, risalirebbero addirittura agli antichi greci!

Potete servirle sia con il vin cotto tradizionale oppure con il vin cotto di fichi.
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • PorzioniCirca 25 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 30 gOlio di oliva
  • 300 gFarina
  • 115 gVino bianco secco
  • q.b.Olio di semi di girasole (Per friggere)
  • q.b.Vin cotto (Oppure vin cotto di fichi)
  • Vin cotto di fichi

Preparazione:

  1. Cartellate pugliesi 2

    Creazione delle cartellate

  1. Cartellate pugliesi

Iniziamo a preparare le cartellate pugliesi:

1)Mettete in un pentolino il vino e l’olio e fateli intiepidire, ( circa 30 gradi),

2) mettete la farina sulla spianatoia, formate una fontana al centro e versateci lentamente il vino e l’olio,

3) cominciate ad amalgamare il composto, Impastate fino ad ottenere una consistenza compatta,

4) formate una palla, avvolgetela con la pellicola e mettetela a riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.
5) Passato il tempo di riposo iniziate a formare le cartellate pugliesi in questo modo:

6) se avete la macchina per fare la sfoglia dovete arrivare ad uno spessore di 3 mm. altrimenti dovrete stenderla a mano con il matterello,( essendo un impasto morbido sarà semplice anche stenderlo a mano),

7) quando avrete steso l’ impasto, formate delle striscioline come nella foto sopra, io le faccio lunghe circa 20 cm e larghe 2 cm.

8) adesso prendete  ciascuna striscia di pasta e andate a pizzicare i due lembi del lato corto tra di loro, ( come si vede nella foto sopra) sigillando con una pressione delle dita, per ottenere delle conchette,

9) arrotolate le strisce su se stesse formando delle rose, ricordandovi di pizzicare la rosa  in alcuni punti per evitare che le cartellate si aprano durante la frittura ( come da foto sopra),

10) una volta formate, adagiate le vostre cartellate pugliesi su una spianatoia o canovaccio, lasciatele riposare un’ oretta.

passato il tempo di riposo, iniziamo a friggere le cartellate: scaldate abbondante olio di semi di girasole in un tegame dai bordi alti, immergetevi poche cartellate per volta, fate friggere le 3-4 minuti per lato, quindi scolatele  e mettetele ad asciugare su carta assorbente. A questo punto è arrivato il momento di condire le cartellate: mettete in un pentolino il vin cotto o il vin cotto di fichi, fatelo scaldare leggermente, e immergetevi le cartellate, trasferite su un piatto da portata e servite. Le cartellate si conservano cotte senza condimento in un barattolo chiuso per 10 giorni.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dolcesalato

Cucinare per me è un modo per rilassarmi e per creare nuovi e vecchi piatti. Il mio motto? Mangiare sano è uno dei piaceri della vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.