Spaghetti alla San Giuannin'

Spaghetti alla San Giuannin’

Dalla rubrica “Non c’è innovazione senza tradizione” vi presento:
“Spaghetti alla San Giuannin'” (Spaghetti alla San Giovanni).

Un po’ di tempo fa abbiamo assaggiato questo piatto in una tipica osteria di Bisceglie (comune a nord di Bari), restandone colpiti dal sapore semplice e gustoso.

Come spesso capita, visto che siamo dei curiosoni, chiediamo all’oste spiegazioni in merito alle origini dei piatti.

Ora non sappiamo se questa sia effettivamente la versione corretta (in ogni comune della provincia di Bari la fanno in modo diverso), ma questo è ciò che ci è stato raccontato.

E’ un piatto povero destinato a persone che non potevano permettersi di comprare pesce e formaggio.

Quindi il sapore forte delle acciughe ricordano il mare, mentre la mollica di pane tostata con un filo d’olio funge da formaggio.

Noi abbiamo provato a rifarla a modo nostro.

Fateci sapere la vostra versione.

Spaghetti alla San Giuannin'
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 320 g Spaghetti N°5
  • 400 g Pomodorini (si possono usare anche quelli in scatola)
  • 3 filetti Acciughe (alici) (dissalate)
  • 8 cucchiai Pangrattato (o mollica di pane raffermo)
  • 1 spicchio Aglio (privato dell'anima)
  • 15 g Olio extravergine d'oliva (per tostare il pangrattato)
  • 15 g Olio extravergine d'oliva (per il sugo)

Preparazione

  1. Per preparare i nostri Spaghetti alla San Giuannin’ riscaldate In una padella l’olio e l’aglio. Quando l’aglio sarà dorato eliminatelo.

    Lontano dal fuoco aggiungete le acciughe e fatele sciogliere lentamente.

  2. Quando le acciughe saranno sciolte, aggiungete i pomodorini tagliati in 4 parti e lasciate cuocere a fuoco lento per dieci minuti coprendo solo parzialmente la padella.

    Durante la cottura del sugo, iniziate a tostare il pangrattato o la mollica di pane.

    Mettete la mollica in un padellino e aggiungete l’olio.
    Accendete il fuoco e, mescolando ogni tanto, aspettate che il pan grattato, o la mollica, cambi colore (beige scuro).

  3. Nel frattempo, cuocete la pasta per il tempo indicato sulla confezione, ma scolatela un minuto prima tenendo da parte almeno due bicchieri d’acqua di cottura.

  4. A questo punto, unite gli spaghetti al sugo ed iniziate ad amalgamare il tutto e, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta.

    Amalgamando velocemente gli spaghetti al sugo, questi rilasceranno l’amido che aiuterà a legare la pasta al condimento.

  5. Dopodichè impiattate e spolverizzate con la mollica di pane tostata.

  6. Buon appetito 🙂

Note

Se la ricetta vi è piaciuta, non dimenticate di seguirci

lasciando un like sulle nostre pagine social

Instagram e Facebook

S(eguici)*C(ommenta)*C(ondividi)

Torna alla Home

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.