Spaghetti al Nero di Seppia (ricetta semplice)

Spaghetti al Nero di Seppia (ricetta semplice)

Gli Spaghetti al Nero di Seppia è uno di quei piatti gustosissimi, ma che spesso si evita di farli quando si è in compagnia per i postumi del pranzo. Lingue nere, denti neri, insomma non un bel vedere.

Proprio domenica scorsa, sapendo che è uno dei piatti preferiti di mia moglie, decido di prepararli in barba a tutto. Chissene’ se dopo avremo i denti neri, ma vuoi mettere il gusto.

E quindi vi spiego la mia ricetta per la quale ho dovuto usare delle seppioline surgelate e del nero di seppia confezionato dal momento che, negli ultimi giorni, ho perso il dono del programmare la spesa e ho improvvisato.

Comunque bando alle chiacchiere, questa è la mia versione degli Spaghetti al Nero di Seppia.

Spaghetti al Nero di Seppia (ricetta semplice)
  • Preparazione: 25 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 360 g spaghetti (trafilati al bronzo)
  • 400 g Seppie (pulite)
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 tazza Vino bianco
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • 30 g Olio extravergine d'oliva
  • 2 ciuffi Prezzemolo

Preparazione

  1. Per preparare i nostri Spaghetti al Nero di Seppia dovrete per prima cosa mettete una pentola sul fuoco con circa 3,5L di acqua salata.

     

    Se usate seppie già pulite o surgelate come le mie, dovre saltate questo punto.

    Se usate seppie fresche allora dovrete pulirle (vedi qui) separando la testa dal resto del corpo e dalla sacca con l’inchiostro (il nostro oro 🙂 ).

    La testa (sarebbe la parte con i tentacoli) la tagliate a cubetti, mentre il corpo della seppia lo tagliate a listarelle.

  2. Prendete una padella, possibilmente di alluminio o acciaio, e mettete a riscaldare l’olio con un ciuffetto di prezzemolo (senza tritarlo), uno spicchio d’aglio privato dell’anima.

    Non appena noterete che le seppie stanno cambiando colore e tenderanno ad attaccarsi alla padella, sfumate con il vino bianco sempre a fiamma media.

    Quando l’aglio sarà ben dorato aggiungete le seppioline e lasciate cuocere per qualche minuto a fiamma media.

    Rimuovete l’aglio e il prezzemolo.

    Trascorsi un paio di minuti circa, rimuovete dalla padella qualche listarella e mettetela da parte in un piatto che coprirete con la pellicola.

    Lo terrete da parte fino a che il piatto non sarà pronto (servono per l’impiattamento).

    A questo punto, una volta sfumato tutto il vino e messe da parte le listarelle, coprite la padella e calate la pasta lasciandola cuocere quasi per tutto il tempo previsto dalla confezione.

  3. Se i vostri spaghetti cuoceranno in 12 minuti, intorno ai 6 minuti riaccendete la padella con le seppioline e aggiungete un po’ d’acqua di cottura grazie alla quale riuscirete stemperare il nero di seppia. Se necessario aggiungete qualche altro cucchiaio di acqua di cottura.

    Trascorsi 11 minuti, scolate gli spaghetti usando una pinza o l’apposito utensile da cucina (in questo modo terrete da parte l’acqua calda e piena di amido) tuffandoli direttamente in padella.

     

    A questo punto lasciate terminare la cottura in padella aggiungendo acqua di cottura e facendo un movimento rotatorio per mescolare gli ingredienti.

    Questo movimento farà rilasciare l’amido alla pasta e il sugo si amalgamerà perfettamente agli spaghetti.

     

    Impiattate e adagiateci sopra qualche listarella di seppia che avevate messo da parte.

    Una manciata di prezzemolo tritato e se gradito un po’ di pepe nero.

    Spaghetti al Nero di Seppia (ricetta semplice)

Note

Questo piatto è già molto gustoso di suo, ma se proprio volete esagerare provate ad aggiungere qualche gambero. Presto la rifaremo con qualche variante interessante…

Se la ricetta vi è piaciuta, non dimenticate di seguirci

lasciando un like sulle nostre pagine social

Instagram e Facebook

S(eguici)*C(ommenta)*C(ondividi)

 

Torna alla HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.